Un algoritmo ti dice il valore reale di un’auto usata

Una complessa formula utilizza l'algoritmo che riesce a calcolare la vita residua di un veicolo di seconda mano

Percentuale di Durata Residua, questo è il risultato di una formula che, attraverso un algoritmo, calcola il valore di un’auto usata.

Si tratta di una novità introdotta sul mercato dell’automotive, che punta a rendere trasparente la vendita dei veicoli usati. Si riesce a sapere quindi quanto ancora resta di vita ad un’auto, il calcolo è stato sviluppato grazie ad una partnership che si è creata tra il Politecnico di Torino e l’Associazione Italiana Rivenditori Veicoli d’Occasione, AIRVO. Uno strumento che introduce un nuovo concetto di vendita dell’usato, dando la possibilità al venditore stesso di dare anche una connotazione su base legislativa, in aggiunta all’aspetto commerciale dell’operazione.

Il nuovo algoritmo mira a tutelare in maniera imparziale gli attori della compravendita presenti sul mercato dei veicoli usati. In questo modo infatti sia chi vende che chi compra si può basare su un parametro unico che oggettiva l’aspettativa ragionevole del cliente secondo l’art. 129 comma 2c del Codice del Consumo. Quello che è in grado di fare l’algoritmo è leggere il reale stato dell’automobile. Per farlo calcola la percentuale di vita residua della vettura andando a prendere in considerazione dei parametri oggettivi, i principali sono lo stile di guida, il carico di stressa a cui l’auto è stata sottoposta, i km percorsi e gli anni effettivi del mezzo, dal momento dell’immatricolazione.

Si tratta di uno strumento che potrebbe rivelarsi davvero molto utile per chi compra un’auto di seconda mano e che potrebbe anche prevedere eventuali usure e guasti. Un software innovativo che permette di conoscere le reali condizioni del mezzo che si vuole acquistare. Il potente algoritmo prende in considerazione numerosi parametri variabili, in modo da riuscire a analizzare a dovere il veicolo in oggetto.

Secondo il docente del Dipartimento di Ingegneria Gestionale e della Produzione del Politecnico di Torino che ha seguito il progetto, il dott. Maurizio Galetto, l’algoritmo potrebbe anche, in futuro, essere installato sull’auto e collegato ad un’app. In questo modo fornirebbe all’automobilista lo stato di usura del veicolo aggiornato in tempo reale, analizzando ogni componente e prevenendo i guasti, ottimizzando quindi la manutenzione. L’algoritmo è stato presentato al Parlamento Europeo, a breve ne sapremo qualcosa in più.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Un algoritmo ti dice il valore reale di un’auto usata