Al via i richiami per le Golf Volkswagen con motore Diesel

Volkswagen ha avviato la campagna di richiami per il suo popolare modello coinvolto nello scandalo

Al via in Europa la campagna richiami per i veicoli Volkswagen con motori Diesel della famiglia EA189 coinvolti nello scandalo ‘Dieselgate’.

I primi aggiornamenti di software interesseranno le Golf TDI Blue Motion Technology (BMT) con motore 2.0 litri i cui proprietari – informa una nota Volkswagen – potranno prendere appuntamento nei Centri di Assistenza.

La Casa spiega che “ai clienti Volkswagen non verrà addebitato alcun costo per la realizzazione dell’intervento” e “a tutti saranno offerte appropriate opzioni di mobilità sostitutiva a titolo gratuito”.

L’obiettivo dichiarato della marca, è quello di fare in modo che le misure tecniche non impattino in alcun modo sul consumo di carburante, sulle prestazioni o sulle emissioni acustiche dei veicoli in questione.

Volkswagen ha dichiarato che “sta lavorando a pieno ritmo per implementare le misure tecniche e aggiornerà tutti i veicoli interessati”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Al via i richiami per le Golf Volkswagen con motore Diesel