3-Eleven 430, la supercar Lotus più veloce di sempre

La  3-Eleven 430 è una supercar ed è diventata il modello (omologato anche per uso stradale) più veloce di sempre dello stabilimento di Hethel

Si chiama 3-Eleven 430 ed è la Lotus più veloce di sempre. La casa di produzione britannica l’ha realizzata in edizione limitatissima: solo 20 esemplari sono stati messi in commercio. Per chi volesse trasformare il sogno in realtà, la cifra da sborsare è di 102mila sterline, circa 132mila euro, compresi però di Iva e trasporto.

La  3-Eleven 430 è una supercar, infatti grazie a un accurato sviluppo sia sul piano tecnico che sul design, è diventata il modello (omologato anche per uso stradale) più veloce di sempre fra quelli nati nello stabilimento di Hethel. 

La 3-Eleven 430 è una due posti open air e priva di parabrezza. È stata realizzata in carbonio e fibre composite, questa scelta di materiali le hanno permesso di avere il  peso ridotto a soli 920 kg a secco (ben 5 in meno della 3-Eleven), inoltre ha un rapporto peso potenza di  2,11 kg/CV.

Per accelerare da 0 a 100 km/h impiega solamente 3,2 secondi, riuscendo ad arrivare alla velocità massima di 290 km orari.

Grande performance sul circuito casalingo di Hethel, in Inghilterra, dove ha compiuto l’intero tracciato in 1 minuto e 24’ secondi. Un nuovo record: ha infatti superato di 0,8 secondi la Exige Cup e di 2 secondi il modello precedente di 3-Eleven.  Il cambio è a sei marce.

I progettisti si sono concentrati sul design per apportare migliorie anche sul piano aerodinamico. La Lotus ha lavorato su un nuovo alettone (che è stato alzato di 50mm), uno splitter frontale più lungo, estrattori e spoiler. Downforce aumentata di 44 kg, alla massima velocità arriva a un carico verticale di 265 kg.

Un’auto da corsa, o una supercar killer come l’ha definita  Jean-Marc Gales, Ceo di Group Lotus, omologata per viaggiare anche su strada.  L’assetto è completamente regolabile: il telaio ha ammortizzatori regolabili Öhlins DFV, molle Eibach e barre stabilizzatrici regolabili. Variable Trction Control con sei livelli di funzionamento: slittamento a 1%, 3%, 9%, 12% e off. 

Pinze a quattro pistoncini e dischi scomponibili da 322 millimetri caratterizzano l’impianto frenante Ap Racing, cerchi in lega ultraleggeri e  pneumatici Michelin Cup 2 225/40 R18 anteriore e 275/30 R19 posteriore.

Impianto di scarico in titanio, tonneau in carbonio e livree a due tonalità sono alcuni degli optional del catalogo accessori.

 

MOTORI 3-Eleven 430, la supercar Lotus più veloce di sempre