Yanukovych, il tesoro di moto del re fuggitivo. Foto

Il presidente ucraino deteneva nel proprio "garage" una vasta collezione di auto e moto

La rivoluzione Ucraina che nelle ultime settimane ha insanguinato le piazze di Kiev, ha visto contrapporsi le forze dell’ordine al popolo che è sceso nelle strade per protestare contro la politica antieuropeista del presidente Viktor Yanukovych, che ha deciso di reprimere la rivolta con la forza provocando una vera e propria guerra civile.

Negli scorsi giorni è stato deposto dalla sua carica e lui ha deciso di scappare in elicottero, ora è stato emesso un mandato d’arresto nei suoi confronti con l’accusa di violazione dei diritti umani e il popolo ha invaso la sua lussuosa residenza appena fuori dalla capitale, dove era gelosamente custodita un’enorme collezione di auto e moto.

Oltre ad un intero garage di mezzi blindati, compresi veicoli militari d’assalto convertiti in mezzi civili come il Knight XV,  e un centinaio di auto, facenti parte di una collezione di auto russe, sia popolari come le ZAZ, sia più lussuose come la ZiL e la GAZ, c’erano anche un discreto numero di moto, quasi tutte storiche come le Ural, pietra miliare della produzione motociclistica russa inizialmente costruite sulla base dei sidecar BMW R71, poi alcune Dnepr, azienda ucraina che produceva anche auto popolari. Fra le tante, anche diverse Harley-Davidson moderne.

A quanto pare non si tratta di una collezione privata, ma per la maggior parte di mezzi di proprietà dello stato accumulati nei musei fin dai tempi dell’Unione Sovietica. Le moto sono in parte regali fatti al presidente o allo stato, come anche le Harley che sarebbero un regalo arrivato dagli USA. Yanukovych ha comunque curato questa collezione come se fosse sua, nonostante, come detto, la maggior parte delle motociclette sarebbero state confiscate.

Fatto sta che la collezione del presidente fuggitivo ha letteralmente appassionato i collezionisti e gli specialisti del settore, motivo per cui probabilmente tutte le auto e moto verranno messe all’asta, ma trattandosi di mezzi popolari e dallo scarso valore, l’intero lotto non supererebbe i 4 milioni di dollari.

(a cura di OmniMoto.it)
 


 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Yanukovych, il tesoro di moto del re fuggitivo. Foto