Yamaha MT-10, la R1 si ‘spoglia’ e arriva su strada

All'Eicma 2015 la casa dei Tre Diapason ha presentato la sua nuova naked di punta

Una R1 ‘nuda’ al centro dell’attenzione: in uno stand Yamaha dell’EICMA come sempre ricco di proposte, quest’anno al centro dell’attenzione c’era soprattutto lei, la nuova MT-10, la
derivata ‘naked’ della R1, la due ruote sportiva della casa dei Tre Diapason.

Come si capisce subito dallo slogan del lancio , ‘The dark side of Japan’, la nuova moto si presenta subito aggressiva sin dal look, con una linea grintosa e particolari abbinamenti cromatici: a fare bella mostra sul palco principale c’era quella grigia con cerchioni fluorescenti denominata Night Fluo ma sono disponibili anche le versioni Tech Black e Race Blu.

A livello tecnico, la MT-10 è invece sostanzialmente una R1 senza la carena. Con la due ruote sportiva, la naked convidide sostanzialmente il telaio, il motore quattro cilindri da 998 cm3 sei marce (anche se non è stata svelata ufficialmente la sua potenza) e soprattutto l’elettronica.

Proprio l’elettronica sarà dunque ai massimi livelli, prevedendo anche controllo di trazione ABS di serie, Cruise Control e la possibilità di una doppia mappatura, per una guida più o meno sportiva.

Le modifiche principali rispetto alla R1 riguardano invece l’interasse del telaio, più corto rispetto alla R1, lo scarico, l’aspirazione e l’albero motore, disegnato appositamente per la MT-10.

In attesa che Yamaha sveli tutte le caratteristiche tecniche ed il prezzo, si sa già che la nuova naked arriverà sul mercato il prossimo maggio 2016.

MOTORI Yamaha MT-10, la R1 si ‘spoglia’ e arriva su strada