Yamaha D’elight 125: praticità e robustezza in stile retrò. Foto

Compatto ed economico, il ruote basse di Iwata assicura consumi ridotti grazie allo Yamaha Mixture Jet-Fuel Injection e ad un peso di 98 kg

Linee classiche e tanta sostanza per sfidare la mobilità urbana, ma anche e soprattutto per offrire una valida alternativa entry level in questo delicato momento per le tasche di molte famiglie italiane ed europee.

Stiamo parlando del nuovo D’elight 125 di Yamaha, scooter a ruota bassa che si colloca in un segmento che in Europa vale ancora il 60% del mercato e che in Italia ha tutte le carte in regola per macinare buoni risultati.

Proposto in tre colori, Milky White, Midnight Black e Magnetic Bronze, il nuovo D’elight arriverà a settembre 2013 ad un prezzo di 1.890 euro f.c.

Semplicità e robustezza. Il monocilindrico 4 tempi del nuovo D’elight 125 arriva fino a 114 cc di cilindrata con due valvole per cilindro e il raffreddamento ad aria. Per migliorare ulteriormente i consumi Yamaha ha approntato una tecnologia definita YMJET-FI (Yamaha Mixture Jet-Fuel Injection), un sistema che utilizza una presa d’aria supplementare, posizionata sotto quella principale, per aumentare il flusso in aspirazione.

Le misure di alesaggio e corsa sono di 50,0 mm x 57,9 mm, un propulsore decisamente sottoquadro, scelto per migliorare l’erogazione ai bassi regimi, utilissima nell’utilizzo urbano che predilige lo spunto dal basso rispetto al "tiro" in alto.

Per attrarre maggiormente anche il pubblico femminile, oltre che i giovanissimi in generale, le dimensioni del D’elight sono più vicine a quelle di un cinquantino che non a un 125, oltre a poter vantare un peso di soli 98 kg e la sella posta a 755 mm da terra. Le ruote sono da 12” con cerchi in lega a 3 razze e misure dei pneumatici di 90/90 x 12”.

L’impianto frenante è semplice e collaudato: un disco anteriore da 180 mm e un tamburo al posteriore. Il look richiama uno stile retrò, grazie a dettagli inconfondibili come il faro montato sul manubrio e la strumentazione analogica con fondo bianco in stile retrò che richiamano stilemi degli anni ’60.

La pedana piatta, il vano portaoggetti nel retro scudo, il gancio porta casco e le pedane passeggero a scomparsa, oltre a un vano sottosella per ospitare un casco demi-jet sono dettagli che risultano essere molto apprezzati nell’utilizzo quotiodiano.

(a cura di OmniMoto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

MOTORI Yamaha D’elight 125: praticità e robustezza in stile retrò.&nb...