Arriva dall’India la nuova moto con il distanziamento sociale

Un meccanico indiano ha realizzato con le sue mani la Covid Bike, un mezzo unico

Covid Bike è il nome della nuova creatura realizzata da un intraprendente meccanico di Aralia, in India, che ha voluto provare appunto a costruire un mezzo che potesse consentirgli di portare la figlia a scuola, mantenendo la distanza di un metro e quindi rispettando le regole del distanziamento sociale.

Il suo nome è Partha Saha, un uomo che ha saputo reagire prontamente e in maniera rapida alle limitazioni imposte anche dal Governo indiano, molto simili alle nostre in questa situazione. Ha inventato quindi la Covid Bike, moto unica che presenta il sellino del passeggero ad un metro di distanza da quello del conducente.

Oltre ad aver pensato ad un modo per poter andare in moto con la figlia senza andare contro ad alcuna limitazione e legge prevista, ha voluto dare il suo contributo anche a quelli che sono i problemi legati all’inquinamento, come lui stesso ha spiegato: “Visto il periodo caratterizzato da questa malattia che provoca sofferenze respiratorie”. Per questo motivo, come riporta Economic Times of India, il meccanico indiano ha deciso di montare sulla sua motocicletta un sistema di propulsione completamente elettrico.

La nuova moto indiana con il distanziamento sociale è quindi dotata di una batteria agli ioni di litio collocata al centro della Covid Bike, due ruote alla vista molto strana, unica al mondo, ma in effetti estremamente funzionale. Partha Saha ha dichiarato: “Negli ultimi cinque anni ho convertito tante bici a pedali in bici elettriche per offrire alle persone un’alternativa al motore a scoppio. E lo faccio da solo, con i miei risparmi. Ho costruito questa due ruote per dare un messaggio, cioè che per sconfiggere il Covid-19 occorre mantenere il distanziamento sociale”.

La creatività del meccanico indiano ha catturato subito l’attenzione a livello globale, video e immagini sono subito diventanti popolari, se non virali, sui social media. L’uomo di Aralia spera che la sua motocicletta unica, che userà appunto per accompagnare sua figlia a scuola, possa in qualche modo riuscire a dare un contributo anche al programma Make in India, varato del primo ministro Narendra Modi per incoraggiare l’imprenditorialità nel Paese.

Senza dubbio la sua creazione è un’idea geniale per rispettare le misure di sicurezza necessarie in questi tempi, in cui tutto il mondo è colpito dalla pandemia di Coronavirus. Il giovane meccanico ha dichiarato: “In risposta al problema del Covid-19 nel mondo, anche il nostro governo dice che dobbiamo mantenere la distanza e usare le mascherine. Con la mia moto è possibile andare da qualsiasi parte se necessario e mantenere un metro di distanza sociale”. La moto è lunga tre metri, Partha Saha l’ha comprata da uno sfasciacarrozze e poi ha aggiunto l’estensione e il motore elettrico.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Arriva dall’India la nuova moto con il distanziamento sociale