Sorpresa Triumph, arriva la prima moto elettrica

"Project TE-1 Prototype" sarà la prima moto elettrica della Casa britannica, pronta a rivoluzionare il mercato

L’elettrico comincia a prendere piede anche tra le due ruote e nessuno vuole restare indietro. Ecco perché, dopo anni di voci di corridoio e lavori, Triumph ha deciso di annunciare la prima moto completamente elettrica della Casa, un progetto innovativo e ambizioso.

Già da febbraio 2019 erano state svelate alcune informazioni sul nuovo mezzo, ma mai come ora i lavori viaggiano spediti per l’arrivo dei primi esemplari sul mercato. Il modello, a oggi battezzato come “Project TE-1 Prototype”, è il frutto del lavoro congiunto di più aziende, che collaborando con Triumph sono pronte a dar vita a una delle moto più rivoluzionarie di sempre e a un concept di motore elettrico che potrebbe essere presto trasferito ad altri mezzi a due ruote.

Dall’unione di Williams, che si occuperà di sviluppare la batteria, Integral Powertrain LTD, a cui è affidata la progettazione del motore, e WMG, che si è occupata di simulazioni e test, il marchio britannico è pronto a dare alla luce il nuovo modello che potrebbe essere presentato da qui a breve.

Nessuna specifica sul “prototipo” è stata fin qui rilasciata, ma la bozza del design conferma quanto i lavori siano in stato avanzato. Dopo aver lanciato Trekker GT, la prima bici elettrica della Casa, Triumph ha da poco concluso la fase 2 del progetto TE-1, con risultati interessanti che anticipano le reali potenzialità del mezzo. I dati, raccolti e analizzati dall’azienda, saranno “utili per fissare e definire le aspettative dei clienti verso la commercializzazione di un veicolo in grado di ridurre l’impatto ambientale della mobilità individuale” ha dichiarato Nick Bloor, CEO di Triumph.

Nello specifico, secondo quanto trapela, l’unità motore con inverter integrato consentirà al mezzo di raggiungere una potenza di 130 kW, circa 180 CV. I primi “schizzi”, che confermano il design tipico di Triumph, mostrano inoltre linee tese e il pacco batterie e motore nascosti sotto alle sovrastrutture, mentre la presa di ricarica potrebbe essere posizionata dove di solito prende posto il serbatoio.

Triumph, la moto si fa elettrica

Project TE-1 Prototype è giunta alla fase 2, cresce l’attesa per la presentazione ufficiale

Andrew Cross, Chief Technical Officer di Integral Powertrain LTD, ha annunciato poi la novità più “sconvolgente” della nuova due ruote elettrica: “Uno dei fattori più influenti sulla maneggevolezza e sulle prestazioni di una motocicletta è la massa. Ci siamo concentrati molto sul fare un cambiamento radicale nel design del motore e dell’inverter, ciò fornisce un prodotto più compatto e leggero di qualsiasi altra unità attualmente disponibile sul mercato. Il peso sarà di soli 10 kg”.

L’obiettivo, nelle successive fasi 3 e 4, è trasformare la bozza in una vera e propria moto. Da parte di Triumph, che vuole puntare con decisione all’avvento della trazione elettrica in ambito due ruote, non sono state fornite date precise e il calendario di sviluppo potrebbe richiedere ancora alcuni anni prima di vedere viaggiare su strada l’innovativo mezzo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Sorpresa Triumph, arriva la prima moto elettrica