Svolta elettrica Ducati, primi test in pista

Il percorso di sviluppo del progetto Ducati MotoE procede a ritmo sostenuto con progressi continui

Nel corso dei test che in questa prima fase stanno toccando i principali circuiti italiani, Ducati mostra i grandi progressi fatti per quanto riguarda il percorso di sviluppo del progetto Ducati MotoE. L’ex pilota del Motomondiale Alex De Angelis, in sella alla moto nel primo video dinamico, si unisce alla famiglia Ducati con il ruolo di collaudatore per il prototipo “V21L”.

È online sul canale YouTube e sui profili social di Ducati il video che mostra le prime immagini in azione del prototipo Ducati MotoE. Presso il Misano World Circuit si è svolto il primissimo test su pista lo scorso mese di dicembre. E da quel momento continua senza sosta l’interessante e laborioso sviluppo della prima Ducati elettrica, procede incessantemente attraverso attività di analisi dei dati raccolti, sviluppi tecnici e molte prove eseguite internamente e presso importanti circuiti motociclistici.

Il prototipo di Ducati MotoE

Roberto Canè, eMobility Director Ducati, a tale proposito ha dichiarato: “Dal momento in cui abbiamo portato il prototipo della Ducati MotoE in pista per la prima volta, il lavoro di sviluppo sul progetto non si è mai fermato nemmeno per un istante. Il duro lavoro di tutto il team sta ripagando gli sforzi compiuti attraverso progressi continui che ci riempiono di grande soddisfazione. Nel giro di soli quattro mesi il nostro prototipo ha già affrontato le curve di alcuni tra i più importanti circuiti italiani, fornendo risposte positive. Il lavoro da fare è ancora tanto, ma la direzione è sicuramente quella giusta”. E questo conferma la grande dedizione della Casa di Borgo Panigale per questo progetto così importante per il brand italiano.

Il primo video dinamico è stato girato sul tracciato di Vallelunga, mentre la Ducati MotoE è guidata dall’ex pilota del Motomondiale Alex De Angelis, che ha preso parte all’edizione 2019 della FIM Enel MotoE World Cup e che conosce molto bene questo mondo. Il sammarinese De Angelis si è così unito ufficialmente – come già anticipato – al team di sviluppo della nuova creatura, che tra i collaudatori può contare anche sull’esperienza di Michele Pirro, il primo a salire in sella al prototipo.

Ducati nel mondo della FIM Enel MotoE

Il percorso che porterà la Casa motociclistica italiana di Borgo Panigale a diventare l’unico fornitore delle moto per la FIM Enel MotoE World Cup (si tratta in particolare della classe elettrica del Campionato del Mondo MotoGP) a partire dalla prossima stagione – nel 2023 – procede con grande entusiasmo sia in pista che a Borgo Panigale, grazie al lavoro di squadra che sta coinvolgendo numerose aree aziendali.

I primi test su pista di Ducati MotoE

Il progetto Ducati MotoE continua senza sosta: i primi test su pista

Il prototipo “V21L” è nato grazie alla stretta collaborazione e al confronto costante tra Ducati Corse e l’R&D di prodotto, che insieme sono riusciti a realizzare una moto che è al tempo stesso altamente performante e con un target di leggerezza da riferimento per una due ruote elettrica. Ci preme sottolineare quanto per Ducati questo progetto MotoE sia senza dubbio alcuno un passo fondamentale nella storia dell’Azienda, rappresenta infatti l’inizio dell’era elettrica per il marchio. Nel corso dei prossimi mesi la Casa di Borgo Panigale condividerà altre informazioni sulle evoluzioni tecniche della sua moto e sui successivi passi che riguardano questo progetto così ambizioso.