Sequestrate imitazioni cinesi della Vespa

Al Porto di Livorno sono stati sequestrati esemplari contraffatti della mitica Vespa

La Vespa è lo scooter più iconico e apprezzato in tutto il mondo: non c’è da sorprendersi, dunque, se il mitico modello targato Piaggio vanta imitazioni di ogni tipo. L’ultima riguarda più di 50 esemplari contraffatti, elettrici, bloccati al Porto di Livorno: provenivano dalla Cina.

I funzionari dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli, presso il porto della Toscana, hanno bloccato 71 motocicli elettrici, di cui 54 identici alle mitiche Vespe prodotte da Piaggio. Diversi esemplari fermati dall’ADM presentavano delle indicazioni ritenute fallaci dai funzionari, come le bandiere dell’Italia che servivano a indicarne la falsa provenienza.

La Procura della Repubblica di Livorno, in seguito al fatto, ha disposto delle indagini approfondite che hanno portato al sequestro di 17 motocicli elettrici. Le Vespe contraffatte sequestrate sono adesso conservate all’interno di un magazzino della società importatrice che aveva subito il blocco.

Tutti gli scooter fermati al Porto di Livorno, comprese le 54 Vespe elettriche contraffatte, erano destinati alla vendita su tutto il territorio italiano dopo l’omologazione. Ogni esemplare sarebbe stato venduto al prezzo di 3.000 euro circa, consentendo alla società importatrice di ricavare 210.000 euro.

Piaggio ha lavorato fianco a fianco con i funzionari dell’ADM, l’Agenzia delle Dogane e Monopoli, per confermare la falsificazione dei mezzi arrivati dalla Cina e riconoscere i vari modelli sequestrati. Alcuni degli scooter sequestrati avevano dei design vintage e presentavano delle caratteristiche inedite di modelli che Piaggio non ha mai prodotto ufficialmente.

Icona del Made in Italy, la Vespa è diventata leggenda attraverso modelli entrati a far parte dell’immaginario collettivo e della storia delle due ruote: dalla 50 Special alla GTS 300 Super, passando per la 200 Rally, la GTS 125 e la Vespa 125 Primavera, uno dei modelli che ha ottenuto più successo in termini di vendite.

Pur mantenendo intatto lo stile unico che contraddistingue la Vespa da più di mezzo secolo, Piaggio ha deciso di restare al passo con i tempi, presentando la prima Vespa elettrica della storia nel corso dell’EICMA del 2017. Il modello a zero emissioni vanta una potenza continua di 2 kW e un’autonomia di 100 chilometri.

Piaggio, al pari di altre aziende attive da anni nel mondo delle due ruote, ha iniziato da tempo un percorso votato alla mobilità a zero emissioni e ha stretto con Honda, KTM e Yamaha un accordo per lo sviluppo di batterie intercambiabili destinate a moto e veicolo elettrici.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Sequestrate imitazioni cinesi della Vespa