Royal Enfield Interceptor e Continental GT scaldano i motori

Royal Enfield si rinnova proponendo due modelli con nomi storici ma con meccaniche inedite... e Triumph è avvisata

Royal Enfield Interceptor e Continental GT in versione completamente inedita sono stati presentate dalla casa indiana a EICMA 2017.  Dal punto di vista del  telaio si registra la collaborazione tra il centro tecnico della casa, che ha sede a Leicester, con lo specialista britannico Harris Performance: questo ha permesso la realizzazione di un nuovo doppia culla in tubi d’acciaio ampiamente rinforzato nella zona dei punti di attacco con il forcellone posteriore.

La meccanica registra invece la presenza di un nuovo e moderno motore di 648 ccbicilndrico frontemarcia, raffreddato ad aria e olio che eroga 47 Cv a 7100 giuri al minuto: la potenza non fa gridare al miracolo ma certo non sarà stato l’obbiettivo primario dei progettisti. Interessante l’adozione di un manovellismo a 270 gradi  e di un controalbero per la riduzione delle vibrazioni.

La moto monta cerchi a raggi da 18 pollici e all’anteriore la moto è frenata da un disco abbinato a una pinza flottante BYbre (la filiale indiana di Brembo) assistito da un sistema ABS. Belli i terminali  tronco  conici in acciaio S&S.

L’intento è quello di costruire una naked facile e moderna, adatta all’uso  quotidiano e alle uscite fuori porta. Certo la concorrenza in questo settore è particolarmente agguerrita e pensiamo anzitutto a Triumph Street Twin che è la concorrente di  riferimento nel segmento.

Il successo o il fallimento  di  Interceptor saranno  decretatati oltre che dal prezzo di acquisto, che è molto aggressivo – si  parla infatti di meno di 7250 Euro e quindi quasi  1700 Euro meno di  Triumph – anche dalla tenuta dell’usato e dall’affidabilità del  nuovo  modello, tutti da dimostrare.

Continental GT 650 mantiene inalterata la meccanica della sorella Interceptor ma offre i semimanubri  e quindi  cambia la posizione di guida che qui è allungata sul lungo serbatoio a goccia che sarà disponibile in ben 11 livree differenti. Il prezzo sarà equivalente a quello di Interceptor. Anche qui la concorrenza si chiama anzitutto Triumph.

Entrambe le moto saranno disponibili da aprile 2018.

 

MOTORI Royal Enfield Interceptor e Continental GT scaldano i motori