Presentata all’Eicma “Albero” la moto bike da città

La moto-bike di Bultaco, presentata al salone delle moto di Milano, è un punto di incontro tra moto e bici, tra vintage e modernità

Presentata all'Eicma Albero la moto bike da cittàNé moto né bicicletta, ma entrambe le cose. La moto-bike di Bultaco Motors, che verrà presentata all’Eicma di Milano dal 9 al 12 novembre, si presenta come una due ruote rivoluzionaria, pronta a cambiare l’approccio alla mobilità con una soluzione divertente, sicura e a emissioni zero.

Pedalata indipendente, completamente elettrica, agile e scattante, l’ibrido tra moto e bici della casa spagnola è stata ideata e progettata per agevolare gli spostamenti nel tessuto urbano e aggirare così le congestioni del traffico e le ostruzioni causate dalle autovetture incolonnate.

Design innovativo, adatto all’ambiente urbano. La “Albero”, questo il nome scelto dalla casa motociclistica iberica, si presenta come l’evoluzione  della Brinco, altro gioiello di innovazione adesso migliorata e resa più adatta all’ambiente cittadino. La due ruote ricorda vagamente le motociclette vintage degli anni ’70 con un cuore solido e scattante che consente, grazie anche a una struttura molto leggera e maneggevole, di raggiungere i 45 km/h, una velocità perfetta per gli spostamenti tra le strade di città.

Solo il 7 novembre, nei giorni dell’Eicma, verrà svelato il prezzo di questo nuovo gioiellino urbano, secondo gli esperti del settore non dovrebbero esserci particolari sorprese tenendo conto della componentistica e dei materiali utilizzati, le stime si aggirano intorno ai 5.000 euro di spesa.

L’eredità della Brinco è evidente: non solo c’è la condivisione della propulsione elettrica regolata da una valvola a farfalla, ma anche la pedalata indipendente, che mette in evidenza il cuore da bicicletta del mezzo spagnolo, un’accoppiata che consente al motobiker di poter regolare lo sforzo nel percorso lungo il tragitto. Due prodotti figli delle stesse buone idee ma che nella nuova Albero trovano un disegno più innovativo, studiato per gli spostamenti in città.

Bultaco propone idee dirompenti che possano ammaliare i cittadini amanti delle biciclette ma che non vogliono rinunciare alla velocità di un mezzo motorizzato. Tornata a produrre mezzi a due ruote dal 2014 a Barcellona, la casa spagnola tenta di ritrovare così quella entusiasmante linfa di produttività che la rese famosa dal 1958 al 1983, periodo in cui è stata un punto di riferimento per la realizzazione di motocicli a due tempi.

MOTORI Presentata all’Eicma “Albero” la moto bike da c...