Il nuovo scooter Yamaha con batterie intercambiabili

Yamaha Motor lancerà lo scooter elettrico EMF a Taiwan, il secondo battery swap nato in collaborazione con Gogoro

Il grande annuncio di Yamaha riguarda il lancio sul mercato del nuovo scooter elettrico EMF a Taiwan, che arriverà nel mese di marzo 2022. È il secondo mezzo nato grazie alla collaborazione in corso con Gogoro (il primo era stato lo scooter EC-05), elettrico e con un sistema di batterie intercambiabili.

L’EC-05 era stato lanciato per Taiwan nel 2019, un modello progettato da Yamaha Motor basato sulla piattaforma di un veicolo di produzione Gogoro. Il telaio dell’EMF invece è stato progettato dalla filiale locale di Yamaha Motor di Yamaha Motor R&D Taiwan Co., Ltd. sulla base del Gogoro Design Kit e sarà prodotto e commercializzato da Yamaha. Inoltre, lo stile unico del nuovo scooter lo distingue dagli altri veicoli elettrici a due ruote realizzati fino ad oggi, e le sue ruote di piccolo diametro (10 pollici) gli forniscono un’accelerazione eccellente. Tutte caratteristiche che rendono il nuovo scooter elettrico con batterie intercambiabili un modello divertente e ‘amichevole’.

Le stazioni di ricarica di Gogoro

Il nuovo Yamaha EMF sarà in grado di utilizzare le numerose stazioni di sostituzione della batteria GoStation installate in tutta Taiwan da Gogoro Energy Network. Nel luglio di quest’anno, l’azienda ha esaminato il piano ambientale 2050 di Yamaha Motor Group originariamente formulato nel 2018 e ha fissato un nuovo obiettivo, vuole puntare alla neutralità del carbonio in tutte le sue attività aziendali, compresi i cicli di vita dei suoi prodotti, entro il 2050. Il piano mira principalmente alla riduzione della CO2 e delle emissioni inquinanti del 90% rispetto ai livelli del 2010. L’EMF è uno dei veicoli elettrici strategici che vengono introdotti sul mercato proprio per aiutare a raggiungere questo obiettivo.

Lo scooter sfrutta il sistema di battery swap Gogoro e tutta l’infrastruttura delle stazioni di ricarica della Casa, postazioni in cui si possono lasciare le batterie esaurite e sostituirle con altre già cariche, in modo da annullare i tempi di ricarica; infatti il ‘cambio batteria’ diventa praticamente paragonabile a quello di un normale rifornimento di benzina o gasolio, anzi, a volte anche meno. Il nuovo scooter elettrico è un modello che a Taiwan, dove ha sede l’azienda Gogoro che collabora con Yamaha e dove sono state installate le prime GoStation, ha riscosso grandioso successo. E infatti, a dimostrazione di questo, molto presto le stazioni di servizio ‘standard’ saranno meno di quelle di scambio.

Il nuovo scooter elettrico Yamaha EMF

Il nuovo scooter elettrico con batterie interscambiabili Yamaha EMF

Lo stile dello scooter elettirco EMF

Le linee del nuovo scooter elettrico sono aggressive, in qualche modo potrebbe assomigliare alla serie MT di cui abbiamo già parlato in passato, molto simile ad esempio nel gruppo ottico anteriore. Come abbiamo detto le ruote sono da 10 pollici (gli pneumatici di dimensioni 110/90 e 130/70) e il motore è in grado di erogare 7,6 kW di potenza massima a 3.000 giri (circa 10 cavalli, come una moto 125 cc), che consente allo scooter di scattare da 0 alla velocità di 50 km/h in 3,5 secondi. Il nuovo due ruote elettrico con batterie intercambiabili può viaggiare fino a circa 100 km/h, il suo peso è di 114 kg, comprese le due batterie.

Yamaha offre il nuovo scooter EMG a Taiwan ad un prezzo di listino che corrisponde a circa 3.150 euro. Al momento non è mai stata data alcuna comunicazione su un’eventuale commercializzazione anche in Europa, dove peraltro mancano le stazioni di interscambio delle batterie di Gogoro, e quindi avrebbe poco senso.