Svelato il nuovo Ducati Monster, addio al telaio a traliccio

La Casa motociclistica di Borgo Panigale svela il nuovo Monster, due ruote che ha segnato la storia di Ducati

La Ducati World Première web series è arrivata al suo quinto e ultimo episodio, la Casa motociclistica di Borgo Panigale ha svelato il nuovo Monster, moto che come poche altre ha segnato la storia di Ducati. È il modello più venduto di sempre, ne sono stati prodotti più di 350.000 dalla sua presentazione.

Le novità per il brand non finiscono, dopo aver svelato Panigale e Supersport per il 2021, ecco la moto che rappresenta tutta l’essenza Ducati nella forma più compatta, essenziale e leggera possibile. La Casa ha mantenuto la ricetta originale, un motore sportivo, ma perfetto per l’uso stradale, abbinato a un telaio di derivazione Superbike. Alla base ci sono gli stessi concetti che lo legano all’indimenticabile Monster 900, la prima, vera naked sportiva, ma chiaramente tutto è stato attualizzato. La nuova moto presenta infatti una ciclistica evoluta, facile e efficace. La posizione di guida è meno caricata sui polsi, il motore offre un ottimo bilanciamento tra potenza, coppia e facilità di gestione.

I progettisti e i designer che hanno realizzato il nuovo Ducati Monster sono ripartiti da zero, tenendo ovviamente ben saldi i punti cardine attorno a cui la nuova moto doveva essere costruita. Snella e agile, il DNA è quello di ogni Monster, il linguaggio però è nuovo e moderno.

Il motore è un Testastretta 11° da 937 cc bicilindrico a L, con distribuzione desmodromica e omologato Euro 5. Rispetto al precedente 821 cresce in cilindrata, potenza, coppia e cala nel peso, per contribuire alla leggerezza della moto e offrire migliore guidabilità. Eroga la potenza di 111 CV, è efficiente e reattivo nella risposta al gas. La coppia è migliorata a tutti i regimi, le performance sono entusiasmanti.

Ogni componente è stato riprogettato e alleggerito: i cerchi perdono 1,7 kg, il forcellone si alleggerisce di 1,6 kg. Il telaietto posteriore cala di 1,9 kg grazie anche alla tecnologia GFRP (Glass Fiber Reinforced Polymer) con cui è stato realizzato, che ha permesso l’ottimizzazione di forme e superfici a vantaggio della leggerezza e della compattezza dimensionale. Il risparmio di peso totale in ordine di marcia è di ben 18 kg rispetto al Monster 821.

nuovo ducati monster

Fonte: Ufficio Stampa Ducati

Il telaio in allumino è un front frame, stesso concetto della Panigale V4. È molto corto e fissato direttamente alle teste. L’altezza da terra della sella del nuovo Monster è di 820 mm e, insieme ai fianchi stretti della moto, permette di mettere i piedi a terra in maniera molto agevole. La moto oggi è tecnologica, la dotazione di serie comprende ABS Cornering, Traction Control e Wheelie Control, tutti regolabili su diversi livelli di intervento. Il carattere sportivo della moto è sottolineato anche dal Launch Control che assicura partenze fulminee.

Ogni motociclista ha la possibilità di personalizzare il suo Monster come meglio crede, sono stati realizzati dei kit adesivi che esaltano le forme e celebrano la sportività Ducati. È disponibile anche un’ampia gamma di accessori Ducati Performance. Il nuovo Monster è disponibile nei colori Rosso Ducati e Dark Stealth con ruote nere, Aviator Grey con ruote Rosso GP e sarà nei concessionari da aprile 2021.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Svelato il nuovo Ducati Monster, addio al telaio a traliccio