Honda NM4 Vultus: dal Giappone arriva la moto “manga style”

Presentata al ComiCon di Londra la nuova moto della casa nipponica

E’ stata presentata Londra la nuova moto della Honda, in commercio dall’estate 2014: è la nuova NM4 Vultus, svelata al ComiCon, raduno di appassionato di fumetti e videogiochi. La scelta della location è legata al look della due ruote, ispirata ai tipici fumetti giapponesi manga e ai film anime.

Il nome Vultus deriva dal latino e significa "aspetto", "espressione", a sottolineare lo stile futuristico della moto soprattutto della parte frontale, con fari a LED e linee che richiamano l’ aereo caccia Stealth. 
 
Il telaio è a diamante con tubi in acciaio mentre la forcella telescopica è caratterizzata da steli di 43 mm, con monoammortizzatore poteriore con leveraggio progressivo Pro-Link. I freni sono a disco di grande diametro con ABS di serie, le ruote da 18 e 17 pollici, con pneumatici ribassati di larga sezione, con un 200/50 come posteriore
 
A livello di struttura e motore, sotto la carena della Vultus c’è la piattaforma della NC 750 con il sopracitato telaio tubolare e il propulsore 745 cc bicilindrico parallelo con cambio sequenziale a doppia frizione DCT (Dual Clutch Transmission), che permette al pilota di scegliere, oltre alla modalità manuale, anche quelle Drive (S) e Sport (S). Il tutto, secondo le stime fornite dalal casa nipponica, non va discapito dei consumi, quantificabili in 28,4 km/l nel ciclo medio WMTC. Considerando gli 11,6 litri di capacità del serbatoio l’autonomia è quindi superiore a 300 km
 
Passando all’equipaagiamento e accessori vari, c’è da sottolineare come la vivacità dei manga sia ripresa a livello cromatico anche dalla retroilluminazione del cruscotto, completamente digitale e con colore cangiante in base alla modalità di guida selezionata: grigio per la N (Neutral, folle), azzurro per la D (Drive), fucsia per la in S (Sport) e rosso per la MT (Manual Transmission, manuale). In alternativa il pilota può scegliere anche tra altre cinque gamme di colore, per arrivare ad un totale di 25 tonalità diverse
 
La Vultus pesa 245 chili e ha due vani portaoggetti nella parte anteriore: il sinistro ha un volume di un litro, si apre con la chiave di accensione e una presa AC da 12V per la ricarica di dispositivi mobili, il destro ha un volume di tre litri e si apre premendo un pulsante incassato.
 
Da evidenziare, infine, anche una particolarità della sella del passeggero, che quando non viene utilizzata, può essere alzata e usata come schienale per il pilota, favorendo una posizione di guida quasi "turistica".
 
Come accennato, la Honda NM4 VUltus sarà in commercio dall’estate a partire da 11.600 euro.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Honda NM4 Vultus: dal Giappone arriva la moto “manga style&#8221...