Mv Agusta, sulla nuova gamma 3 cilindri arriva l’ABS. Foto

Il sistema 9MP di Bosch permette il controllo di entrambe le ruote in frenata

MV Agusta punta tutto sulla nuova gamma tre cilindri, inaugurata con la F3 675 e poi ampliatasi con l’arrivo delle sorelle Brutale e Rivale. La società di Varese crede molto in questo progetto e la Famiglia, oggi, può vantarsi di tre modelli, dove la F3 e la Brutale vengono proposte sia in cilindrata 675 che 800 e la Rivale solo in quella maggiore.

L’ABS, fornito dalla Bosch, è disponibile per tutte le versioni ed è il 9MP, ovvero il più compatto disponibile sul mercato. MV Agusta a tal proposito ha dichiarato: ”L’ABS è stato sviluppato con l’obiettivo preciso di rendere le decelerazioni più sicure ed efficaci in ogni condizione di fondo stradale, senza rinunciare alla progressività e alla potenza dell’impianto frenante e con la chiara determinazione di ottenere i migliori spazi d’arresto”.

La commissione europea ha reso l’ABS obbligatorio per le moto in modo da migliorare la sicurezza stradale. Bosch ha anche integrato un sensore di pressione supplementare nel nuovo ABS 9 plus, che registra la pressione frenante applicata dal guidatore e può quindi determinare prima se la ruota posteriore si sta sollevando.

Su tutti i modelli, per garantire al pilota la massima libertà di scelta, l’ABS è disattivabile attraverso il software di gestione del veicolo, accedendo all’apposito menu di configurazione. Sui modelli F3 675 e F3 800, inoltre, il dispositivo può essere impostato alternativamente su due modalità: Normal per la guida stradale; Race Mode per l’utilizzo specifico in pista o per l’impiego stradale estremamente sportivo.

Molto interessante anche la gamma prezzi che per le nuove versioni ABS sono: Brutale 675 10.670 euro, Brutale 800 11.680 euro, Brutale 800, Italia 12.390 euro, F3 675 13.700 euro, F3 800 15.310 euro ed infine Rivale 800 13.290 euro.

(a cura di OmniMoto.it)
 


 

Fonte: Ufficio Stampa

MOTORI Mv Agusta, sulla nuova gamma 3 cilindri arriva l’ABS. Foto