La moto elettrica da record: lo scatto è spaventoso

Un vero e proprio mezzo da record, in grado di coprire il quarto di miglio in meno di sette secondi

Sentiamo spesso parlare di gare di accelerazione che provengono dalla patria di questa tipologia di corse, ovvero gli Stati Uniti d’America. La maggior parte delle volte le drag race coinvolgono le auto oppure vedono avvincenti sfide tra moto e auto.

Oggi invece parliamo di una gara simile, che però non si è svolta negli USA, ma che vede come protagonista un mezzo veramente fuori da comune, molto originale. Si tratta della Silver Lightning da 1,2 MW dei danesi True Cousins, che è stata messa alla prova e si è guadagnata dei numeri da vero primato; ha infatti percorso 400 metri in soli 6”86, riuscendo a raggiungere la grandiosa velocità di uscita di 314 km/h.

Una moto elettrica che è stata in grado di bruciare ogni record di categoria, coprendo il quarto di miglio in meno di sette secondi. La grande performance è stata possibile grazie all’eccezionale potenza della due ruote a zero emissioni, che raggiunge esattamente 1.632 cavalli. La moto si chiama Silver Lightning, che significa lampo d’argento, ecco infatti a cosa vuole somigliare. La Casa costruttrice è la True Cousins, un’azienda danese che conosciamo già perché è stata protagonista del settore delle moto a zero emissioni.

silver lightning

Fonte: Facebook

Quando? Dodici anni fa presentò un progetto simile a quello che vediamo oggi, anche se purtroppo non raggiunse gli stessi risultati della Silver Lightning. La moto elettrica del 2008 aveva solo 16 cavalli di potenza, oggi invece la stessa azienda ha realizzato un mezzo che ha ben 100 volte la potenza di 12 anni fa. La Silver Lightning ha battuto un record che, dal 2012, non era mai stato nemmeno eguagliato e ottenuto otto anni fa dal team di Larry McBride, detto Spiderman, che segnò un ottimo 6”94.

La nuova moto elettrica da primato aveva a disposizione 9 tentativi e ha percorso i primi 6 senza arrivare mai sotto i 7 secondi, davanti a 5.000 spettatori. Eppure il team non si è perso d’animo e al settimo giro Hans-Henrik Thomsen, il pilota, è riuscito a far andare tutto alla perfezione, segnando un fantastico 6”87, una velocità di 307 km/h e uno scatto da 0 a 100 in meno di un secondo. Nell’ultimo tentativo il team è riuscito poi a segnare un ottimo 6”86, miglior tempo della giornata, con una velocità d’uscita di 314 km/h.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI La moto elettrica da record: lo scatto è spaventoso