Honda GL1800 Gold Wing, un vero salotto per vivere la strada. Foto

Il massimo del lusso su due ruote permette di viaggiare in estrema comodità, con capacità di carico fino a 150lt. Airbag, musica, navigazione, cruise e molto altro compresi nel prezzo: da 32.390 euro

Prendi una moto e fanne un’auto. Anzi, prendi un’auto e fanne una moto. E’ il caso della Honda GL 1800 Gold Wing, un salotto su due ruote che offre il massimo della comodità possibile per chi ama viaggiare su due ruote, senza rinunciare a doti di sportività, potenza e maneggevolezza (nel limiti del caso, ovviamente).

Per muovere i 421 Kg di peso vi è un potente 1.832 cc che eroga 118 CV a 5.500 giri/minuto, con un regime dei minimi fissato in appena 700 giri/min e una coppia massima di 167 Nm disponibile a 4.000 giri/min. Nonostante la cilindrata i consumi sono pacati, con i dati dichiarati da Honda che parlano di 6,56 litri per 100 Km, ovvero 15,2 Km/l. Quello che colpisce della Gold Wing è la comodità con cui coccola guidatore e passeggero, che possono disporre di numerosi accessori.

L’equipaggiamento di serie prevede entrambe le selle riscaldate come anche il manubrio (su 5 velocità), ma anche il sistema che sfrutta l’aria calda del motore che si può direzionare sui piedi del pilota, utile per affrontare i periodi più rigidi dell’anno. La regolazione del cupolino prevede 6 posizioni che permettono una variazione di 100mm, e grazie ad una feritoia richiudibile è possibile direzionare l’aria sul volto o sul petto.

Per i lunghi viaggi risulta comodo il Cruise Control che sfrutta un meccanismo del gas con attuazione motorizzata e controllo tramite ECU a 16 bit, e a proteggere il guidatore vi è una airbag intriodotto per la prima volta da Honda nel 2006. Grazie ad una centralina e ad alcuni sensori posizionati sulla forcella, il sistema analizza alcuni dati tra cui le repentine accelerazioni e decide quando attivare l’airbag in determinati impatti frontali. Ad oggi la Honda GL 1800 Gold Wing è l’unica moto al mondo che dispone di questo sistema, che è ereditato direttamente dal mondo delle 4 ruote.

Guidare la Honda GL 1800 GoldWing è una esperienza che ricorda quella della partenza di uno space shuttle, in quanto tra manubrio e “cruscotto” vi sono 54 pulsanti, 6 rotelle e 2 leve. Se sul lato destro è possibile controllare navigatore, regolare i fanali anteriori e il precarico molla della sospensione posteriore con possibilità di memorizzare due set-up, mentre il controllo della parte multimediale è concentrato nella parte sinistra.

Qui è possibile tenere sotto controllo l’impianto audio, che permette di ascoltare la radio o collegare un device esterno per gustare la propria musica scorazzando tra una curva e l’altra. Per quanto riguarda il manubrio sulla parte sinistra abbiamo i comandi dell’RDS, della radio, gli indicatori di direzione, il clacson, gli abbaglianti, i comandi remoti della radio e del navigatore, mentre sul lato destro è presente l’on-off del motore, i comandi del cruise control, il pulsante d’avviamento e l’RVS (retromarcia)

Nella parte posteriore sono presenti le casse dell’impianto surround che ha dimostrato grande fedeltà a precisione, con ricezione del segnale radio ottimale e possibilità di scorrere le proprie canzoni: peccato la navigazione nelle playlist non sia possibile, quindi per trovare la canzone numero 400 sul proprio device vuol dire dover scorrere la playlist…a mano! Nulla da dire per quanto riguarda il navigatore, preciso e luminoso anche di giorno.

Con la capacità di carico aumentata a 150 litri totali è possibile viaggiare comodamente in 2 senza lasciare a casa nemmeno l’asciugacapelli della fidanzata/moglie, ma per parcheggiare in garage questo gioiellino su due ruote bisogna essere disposti a sborsare 32.390 euro f.c.

(a cura di OmniMoto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Honda GL1800 Gold Wing, un vero salotto per vivere la strada. Fot...