Su Google Maps stanno arrivando i percorsi per le moto

Il navigatore satellitare di Google ha già avviato i test in Asia per la modalità riservata ai veicoli a due ruote

21 luglio 2018 – La prima alternativa ai navigatori sul mercato è un’applicazione presente su tutti i dispositivi Android. Google Maps è gratuita, costantemente aggiornata, anche in virtù della collaborazione tra Google e Waze, e con gli ultimi aggiornamenti consente agli utenti anche di segnalare incidenti e lavori in corso. Uno dei nei dell’applicazione Google è però l’assenza di indicazioni relative al tipo di veicolo guidato.

Allo stato attuale, infatti, Google Maps presenta solo tre modalità: spostamenti a piedi, con veicoli e con i mezzi pubblici. Questa distinzione non tiene però conto dei veicoli a due ruote, che spesso riescono ad accorciare i tempi di percorrenza nel traffico in quanto le loro dimensioni sono più contenute rispetto alle auto.

Per questo motivo, il software di navigazione di Maps è stato aggiornato, prevedendo anche la modalità Moto. Attraverso la nuova funzionalità, Google prevede di rivoluzionare i sistemi di infotainment differenziando le necessità di motociclisti e automobilisti. È infatti previsto un calcolo del percorso ideale per chi viaggia sulle due ruote, sia considerando i vari divieti riservati solo alle quattro ruote, sia impostando nuove caratteristiche che tengano conto della differente velocità dei veicoli a due ruote nel traffico.

Allo stato attuale, Google Maps Moto è disponibile sulla versione asiatica del Play Store e si può scaricare solo nelle seguenti nazioni: Singapore, Malesia, Indonesia, Filippine, Thailandia, Taiwan, Hong Kong, Myanmar e Vietnam. Il sud-est asiatico è stato scelto da Google probabilmente come macro test per nazioni in cui i mezzi a due ruote sono decisamente più diffusi rispetto all’Occidente. Non è da escludere quindi che Google Maps Moto sbarchi anche in Europa e in Italia. Gli sviluppatori di Waze e Google sono infatti al lavoro per portare l’aggiornamento anche sulle strade europee entro il 2019

Attivando la modalità motociclista, gli utenti asiatici otterranno informazioni sui percorsi consentiti esclusivamente ai veicoli a due ruote e informazioni relative ai parcheggi. A Google Maps Moto manca però la funzione che sia in grado di segnalare le strade più belle da percorrere in sella, opzione invece disponibile sui navigatori satellitari pensati esclusivamente per le due ruote. Non è escluso, quindi, che anche questa modalità possa essere implementata da Google in futuro, per ottenere un’esperienza di guida in moto rivoluzionaria e innovativa, che sia in grado di rispondere alle necessità esclusive dei motociclisti.

MOTORI Su Google Maps stanno arrivando i percorsi per le moto