Due buone ragioni per prendere la moto nei week-end di maggio

Carlo Portioli ci parla di due importanti raduni nel mese di maggio

Carlo Portioli

Carlo Portioli Esperto moto e cultura custom Due ruote sempre in testa

Finalmente ci siamo: è giunto il momento di dare libero sfogo al lungo elenco di scuse per dileguarsi in sella alle nostre moto. Abbiamo passato tutto l’inverno a preparare con attenzione l’elenco di finte buone ragioni per giustificare l’acquisto o il mantenimento delle nostre moto. “Costano e poi non hai più il tempo di usarle e poi sono pericolose e poi sono una roba da ragazzini…” e poi e poi e poi…

E poi secondo voi dovremmo passare un’intera vita a far scelte responsabili di cui pentirsi sul letto di morte? Facciamo così, noi ci teniamo le moto, vi raccontiamo le finte buone ragioni per tenercele e facciamo una scommessa: vuoi vedere che vi pentirete prima voi delle scelte giudiziose che noi delle moto? E se così fosse… Chi aveva ragione? Chi ha vissuto meglio il poco e splendido tempo che ci è stato donato? Io una risposta me la sono già data… e sta in box.

Insomma, il tempo è poco e maggio chiama: è ora di aggiungere qualche buona scusa per uscire dal box e andare verso il sole con il sorriso in faccia! Io posso solo darvi qualche suggerimento in più, ma so che ognuno di voi sa perfettamente dove trovare le scuse giuste per andare.

A supporto, eccone un paio:
20-21 Maggio: Autodromo di Monza – The Reunion.
È un raduno? Si, un raduno di special, custom, cafè racer, moto classiche, scrambler, tracker che l’anno scorso ha attirato 11.000 partecipanti e 6.000 mezzi. The Reunion è anche fatta di gare open 1 contro 1 sul 1/8 di miglio oppure a inseguimento nel circuito off-road con le scrambler: corse alla vecchia maniera dentro uno dei circuiti più antichi e suggestivi del mondo. Non è un caso che The Reunion sia entrato a far parte del circuito europeo di gare su 1/8 di miglio insieme a Cafè Racer Week a giugno e Glemsek 101 a settembre.

The Reunion fa parte del nuovo nuovo modo di stare insieme quando si amano le motociclette: un mix variabile tra l’evento, il party, la competizione e l’esposizione. Belle moto, belle persone e un bel posto sono come gli ingredienti del Negroni: pochi, giusti e che ti lasciano il segno.
26-27-28 maggio: Varano dè Melegari (PR) – Wild Days
Ancora un circuito, questa volta un piccolo tempio della velocità srotolato tra morbide colline dove iniziano Appennini. Qui ci aspetta una 3 giorni con un programma fitto di opportunità per stare in moto in tanti modi. C’è la Slide Way Race, un modo per mettere le proprie gomme più o meno propriamente tassellate sullo sporco e farle slittare a piacimento.

C’è la Drag Race, la lingua d’asfalto su cui sfidarsi in gare di accelerazione, c’è il Dirt Temple per chi ama l’off-road e la Honky-Tonk Race riservata ai 50ini purché guidati da Indiani o Cow-Boy. Infine free practice ovvero prove libere in pista. Tutto intorno: colline e campeggio libero. Un evento costruito per mettere al centro le relazioni tra persone, natura e mezzi meccanici. Per riannodare quei fili che dentro l’anima tengono legati gli esseri umani e le due ruote.
In fondo questi sono un paio di posti dove bisognerebbe portare quelli che non capiscono, per spiegare le nostre vere buone ragioni vivendo l’esperienza, senza tante parole.

Carlo Portioli Esperto moto e cultura custom Due ruote sempre in testa Le moto e la musica, mia moglie e gli amici, la birra e le chiacchere ma più di tutto amo cercare di capire. Le mie opinioni sono espresse dall'alto di niente. http://www.proudlyeurozero.com/ https://www.instagram.com/poweranchovy/

MOTORI Due buone ragioni per prendere la moto nei week-end di maggio