Cosa fare prima di effettuare un viaggio in moto

Preparare una moto per un viaggio è fondamentale per non rimanere a piedi nel bel mezzo di una strada. Scopriamo insieme quali sono le cose più importanti da conoscere

Preparare una moto per un viaggio è una procedura che determina la qualità del viaggio stesso. Bisogna difatti ricordarsi, che fallire a prepararsi, significa prepararsi a fallire. Motivo per cui la preparazione prima di un viaggio in sella a una due ruote è una tappa fondamentale, da svolgere con la massima cura e passione di un vero motociclista. E bisogna iniziare dalla sicurezza, verificando lo stato dei freni della moto, analizzando gli pneumatici e assicurandosi che questi non siano troppo usurati. Per poi passare alle sospensioni, verificandone lo stato di usura.

In strada può succedere di tutto e, per preparare una moto al viaggio, bisogna prestare attenzione anche ai vari dispositivi elettronici, tra cui frecce, clacson, la presenza di un navigatore e fari. Prima di partire, bisogna lubrificare per bene la catena oppure sostituirla del tutto se c’è il minimo rischio che questa possa rompersi durante il viaggio. Non sono pochi i casi in cui i viaggiatori in moto si vedono costretti a interrompere il viaggio per colpa della catena rotta nel bel mezzo di un’autostrada. Spesso con i centri di servizio lontani diverse miglia.

Quando tocca ai bagagli, è meglio ricordarsi di bilanciare il peso di questi su entrambi i lati della moto. Difatti, squilibrare il peso potrebbe comportare dei problemi in curva. Preparare la moto per il viaggio, significa anche distribuire i pesi in modo tale da non rendere il veicolo sofferente. Una buona idea potrebbe essere quella di spostare gli oggetti maggiormente pesanti nel contenitore del serbatoio, lasciando dunque intatto il centro di gravità del veicolo a due ruote. Una parte di attenzione dev’essere riservata anche ai pneumatici e al loro gonfiaggio.

Questo varia in base alla cilindrata della moto, motivo per cui è meglio sempre verificare la pressione sul libretto d’uso. In genere la pressione corretta è di 2,9 bar davanti e 2,5 dietro. In ultimo luogo conviene indurire le sospensioni della motocicletta per via del peso aggiuntivo conferito dai bagagli. Per riuscirci è meglio rivolgersi a un professionista. Prima di partire, poi, è meglio provare la moto per essere sicuri di tutte le impostazioni e modificarne il settaggio in base alla necessità di viaggio. Una volta terminata la prova, si può anche partire per l’avventura.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Cosa fare prima di effettuare un viaggio in moto