Conseguire patente B: quali moto poter guidare

Quali tipi di motocicli si possono guidare con la patente B è la tipica domanda degli appassionati dei motori

Con la patente B  , ottenibile a partire dai 18 anni di età, non solo si possono guidare automobili, camper, macchine agricole, macchine operatrici non eccezionali ma anche motocicli, prestando attenzione però ad alcune semplici regole.
Vediamo in breve quali sono.

Patente B: regole per i motocicli

– Chi ha ottenuto la patente B prima dell’1 Gennaio 1986 può guidare qualsiasi tipo di moto, anche nei Paesi dell’ Unione Europea;
– Chi ha ottenuto la patente B tra l’1 Gennaio 1986 e il 25 Aprile 1988 può guidare qualsiasi tipo di moto, ma solo nel territorio italiano (per la guida all’estero è opportuno superare un esame pratico);
– Chi ha ottenuto la patente B dopo il 25 Aprile 1988 può guidare moto fino a 125 cc di cilindrata e con potenza non superiore a 11 kw (15 CV).
C’è da dire, però, che la maggior parte di moto e scooter presenti in commercio, non superano tale potenza e risultano essere già autoregolate.
La prudenza, però, non è mai troppa e sarebbe opportuno accertarsene prima consultando il libretto di circolazione o al massimo parlarne con il venditore, verificando che la potenza disponibile del mezzo sia limitata a 11 kw.
In caso di ulteriori dubbi si possono consultare siti specifici, anche senza iscriversi, dove inserendo la targa del mezzo si ottengono le informazioni desiderate.

Inoltre, la patente di tipo B prevede dei limiti di velocità e di guida per i primi tre anni e non è consentito superare i 100 km/h in autostrada e i 90 km/h sulle strade extraurbane principali.
Per i neopatentati che non osserveranno queste limitazioni (con una tollerenza del 5%) sarà prevista una decurtazione doppia dei punti, secondo l’articolo 126 bis del codice della strada.
La posizione di neopatentato rimane valida nel periodo stabilito anche se consegue una patente di tipo superiore alla B (ad esempio patente di tipo C o D).
Infine, è valida per 10 anni fino a 50 anni di età, 5 anni per la fascia d’età che va dai 50 ai 70 anni e 3 anni per chi ha superato i 70 anni.

Requisiti fisici richiesti

Per conseguire la patente di tipo B si richiede:
– Capacità visiva non inferiore ai 10/10 con non meno di 2/10 per occhio che vede meno (raggiungibili anche con lenti da vista);
– Capacità di percezione acustica a non meno di 2 metri di distanza;
– Non essere affetti da problemi di natura psichica o fisica tali da impedire di condurre con sicurezza i vari veicoli.

 

Immagini: Depositphotos

Moto

MOTORI Conseguire patente B: quali moto poter guidare