Come scegliere l’antifurto migliore per la moto

I consigli per scegliere l'antifurto più adatto ad ogni esigenza e necessità

Acquistare una moto, soprattutto se è l’ultimo modello uscito sul mercato, significa anche dover acquistare una serie di accessori irrinunciabili. Non dobbiamo concentrare tutte le nostre spese sull’aspetto estetico della moto, ma dobbiamo considerare anche l’aspetto della sicurezza. Dopo il casco, un altro oggetto veramente indispensabile è il sistema antifurto. A seconda delle nostre esigenze, dovremo trovare quello più adatto a noi. Valutiamo bene quindi che uso facciamo della moto, così da capire qual’è la migliore soluzione per noi.

Il sistema antifurto più venduto è sicuramente il bloccadisco. Si tratta di un dispositivo meccanico abbastanza compatto, e quindi molto comodo da trasportare, grazie alle sue dimensioni contenute. Il bloccadisco si fissa direttamente al disco della moto, così da bloccare la rotazione della ruota in entrambi i sensi. Con il bloccadisco la moto non potrà muoversi in nessun modo e nessun ladro riuscirà a portarla via.

Il bloccadisco ha un perno che si incastra all’interno dei fori che troviamo sul disco. E’ disponibile in diverse misure, a seconda del diametro di questo perno, e ciò dipende dal tipo di moto su cui andrà montato. Solitamente poi è fatto in acciaio, ma esistono molte varianti anche sul tipo di metallo. Infatti i nuovi modelli sono in leghe di acciaio particolari e molto resistenti.

La catena forse è il sistema antifurto più tradizionale. Forse è anche maggiormente sicuro rispetto al bloccadisco, poiché permette di ancorare la moto a un punto fermo. Le migliori catene sono in acciaio inossidabile e resistenti a torsione e congelamento. A seconda della moto, possiamo scegliere una catena dal diametro più o meno grande. Ovviamente maggiore sarà la dimensione, maggiore sarà il peso della catena.

Per chiudere la catena bisogna utilizzare per forza un lucchetto. Serve ad unire le due estremità della catena, perciò è molto importante scegliere quello giusto. Dovremo poterlo passare all’interno di due anelli della catena, per poi chiuderlo. In questo modo, la serratura renderà indivisibile l’intero sistema. Scegliamone uno efficiente ma nello stesso tempo non troppo pesante, così da poterlo maneggiare con facilità. Anche qua è molto importante il materiale del lucchetto. I migliori sono quelli resistenti al congelamento chimico e a sollecitazioni meccaniche.

Immagini: Depositphotos

Moto

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Come scegliere l’antifurto migliore per la moto