Come assicurare una moto d’epoca

L'assicurazione di una moto d'epoca richiede pochi, ma fondamentali passi. E una volta finito ci si potrà anche rilassare. Scopriamo insieme cosa fare

L’assicurazione di una moto d’epoca è fondamentale per diversi motivi, tra cui ovviamente quello riguardante il furto . Bisogna, però, ricordarsi che non tutti i veicoli possono averne una. Questo poiché ci sono dei requisiti da soddisfare prima d’iscrivere il veicolo alla Federazione Motociclisti Italiana e ottenere i vantaggi derivanti. Il primo dei requisiti dev’essere il superamento del limite di 20 anni d’età per richiedere l’assicurazione storica. Difatti, come stabilito anche dal regolamento della stessa FMI, un veicolo può considerarsi “d’epoca” soltanto superata questa soglia. Ma ci sono anche altri requisiti. Vediamo quali.

L’assicurazione di una moto d’epoca richiede una polizza definita “storica”, per avere la quale bisogna essere iscritti alla FMI. E’ un requisito fondamentale: altrimenti non si può assicurare il proprio veicolo. Al momento dell’iscrizione, inoltre, lo stato di conservazione della moto dev’essere quanto più possibile vicino a quello originale. Più, dunque, è simile all’originale, più possibilità di accettazione dell’assicurazione si hanno. Inoltre, al momento dell’iscrizione alla FMI bisognerà presentare alcuni documenti.

Il primo di questi è il libretto di circolazione del veicolo. Esso è necessario per inserire nel registro tutti i dati precisi del veicolo. Oltre che per verificarne la veridicità delle informazioni sull’età ecc. Inoltre, un interessato alla tessera FMI dovrà presentare il cosiddetto modello A. Questo è relativo all’iscrizione sul Registro Storico Nazionale e contiene alcuni dati generali. Una volta stampato, compilato e consegnato, si dovrà pagare una somma di 50 euro alla Federazione Motociclistica Italiana.

Il pagamento si svolge tramite versamento sul conto corrente postale numero “29889037” con l’intestazione a “Federazione Motociclista Italiana”. Nella causale del versamento dev’essere indicato il motivo, ovvero: “richiesta d’iscrizione al registro storico” allegando la ricevuta in versione originale. Infine alla richiesta di tesseramento devono essere allegate 9 foto a colori su uno sfondo di colore neutro. Quattro foto vanno fatte per ogni lato (2 per lato), poi ci sono le foto d’avanti e da dietro, 1 foto del telaio da distanza e 1 da vicino e 1 del motore. Il formato richiesto dev’essere 10 cm per 15 cm. Infine va aggiunto il certificato di proprietà e un documento d’identità dell’intestatario. Per l’assicurazione della moto d’epoca tutti i documenti richiesti vanno inviati agli esaminatori presenti sul territorio nazionale italiano.

MOTORI Come assicurare una moto d’epoca