Rinnovo della patente di guida: quanto costa e ogni quanti anni si fa

Una delle scadenze difficili da ricordare riguarda il rinnovo patente.

Il rinnovo della patente di guida è un argomento ostico, cerchiamo di fare chiarezza. Innanzitutto va detto che varia in relazione all’età della singola persona e alla tipologia di patente che si possiede.

La scadenza delle patenti A e B cade con il primo compleanno successivo alla data di scadenza del documento medesimo. Quindi è sufficiente controllare il giorno esatto sulla patente e considerarla valida solo fino al giorno in cui si compiranno gli anni.

Per quanto riguarda invece il rinnovo, per le patenti A e B è da effettuare ogni 10 anni fino ai 50 anni di età, ogni 5 per età compresa tra 50 e 70 anni, e ogni 3 superati i 70. Per la patente C invece ogni 5 anni fino ai 65 anni di età, superati i quali, va fatto ogni 2 anni. Riguardo la patente D infine fino ai 60 anni di età è da prevedere ogni 5 anni mentre oltre diventa obbligatorio ogni anno.

Il rinnovo prevede due passaggi. Il primo è fare due versamenti in posta dove si trovano i bollettini appositi, uno di 10,20 euro sul C/C 9001 intestato al Dipartimento dei Trasporti Terrestri e uno di 16 euro a titolo di imposta di bollo sul C/C 4028. Il pagamento dei bollettini si può fare anche sul Portale dell’Automobilista. Se, invece, si decide di passare per un’autoscuola svolgeranno direttamente loro tutta la pratica.

Il secondo passaggio è la visita medica. Il costo varia tra i 100 e i 130 euro, se invece ci si rivolge a un’ASL il costo si abbassa. La visita medica può essere fatta anche rivolgendosi all’Unità Sanitaria Territoriale delle Ferrovie o a un medico del Corpo dei Vigili del Fuoco oppure a uno studio medico autorizzato dalla motorizzazione.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Rinnovo della patente di guida: quanto costa e ogni quanti anni si&nbs...