Quanto costa cambiare le pastiglie dei freni

I freni sono una componente fondamentale per l’auto, quando bisogna cambiare le pastiglie e quanto costa

Uno degli elementi più importanti di un’auto, e di qualsiasi altro mezzo, sono i freni: fondamentali per la sicurezza a bordo del veicolo. Parliamo di un vero e proprio impianto, una serie di componenti che costituiscono tutto il sistema frenante.

Le pastiglie dei freni ne sono un elemento, la parte finale dell’impianto, quella che serve proprio per fermare l’auto o rallentarla nella sua corsa. Chi possiede una vettura deve sapere che, nella manutenzione della stessa, rientrano anche il controllo e la sostituzione delle pastiglie dei freni, che permettono di garantire sempre una guida sicura e senza pericoli.

Pastiglie dei freni: a che cosa servono?

Si tratta di una delle componenti dell’intero impianto frenante a disco, la parte finale dello stesso, che esercita attrito sulla ruota, fermandola. Nel momento in cui il conducente spinge il piede sul pedale del freno, un impianto idro-meccanico fa stringere le pinze dei freni che stringono a loro volta le pastiglie sul disco, formate da una base metallica su cui viene applicato del materiale d’attrito, che varia a seconda della vettura di riferimento.

Per garantire una frenata sempre perfetta e decisa, che rientri nei giusti parametri di sicurezza, è fondamentale provvedere alla sostituzione delle pastiglie dei freni dell’auto entro gli intervalli standard stabiliti.

Pastiglie dei freni auto: quando vanno sostituite?

Il cambio dovrebbe essere fatto di norma ogni 30.000 chilometri circa. Chiaramente la loro usura, come quella di ogni componente auto, non è uguale su ogni vettura, ma dipende molto da differenti fattori, come ad esempio la tipologia di macchina e di pastiglie stesse, lo stile di guida del conducente e l’utilizzo dell’auto.

Chi abita in collina o in montagna generalmente consuma maggiormente le pastiglie dei freni rispetto a chi vive in centro città o in una zona particolarmente pianeggiante. Le frenate in discesa infatti gravano molto sulle pastiglie dei freni, la forza di gravità aumenta il carico sui freni stessi. In questo caso la sostituzione potrebbe essere necessaria anche solo dopo 15.000 chilometri percorsi. Sul libretto di uso e manutenzione dell’auto comunque vengono segnalati la durata delle pastiglie e tutti gli intervalli entro i quali sostituirle.

Pastiglie dei freni esaurite: i segnali

L’auto comunica con il conducente, questo è da sapere, e inizia anche a dare alcuni segnali quando le pastiglie dei freni sono arrivate al termine del loro ciclo di vita:

  • fischio in fase di frenata;
  • frenata poco reattiva;
  • necessità di spingere con forza e insistenza sul pedale del freno per fermarsi;
  • spia dell’usura dei freni accesi (cerchio con tratteggi attorno).

Sostituzione pastiglie dei freni: i costi

Uno degli aspetti che più interessano l’automobilista medio è il costo del cambio pastiglie: dipende dal prezzo della manodopera del meccanico e dalla tipologia di componente scelta. Le pastiglie dei freni anteriori costano mediamente 50-60 euro, quelle dietro 35-45 euro (a coppia). Aggiungendo il costo del professionista, in media si arrivano a spendere circa 100 euro per la sostituzione di una coppia di pastiglie dei freni.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Quanto costa cambiare le pastiglie dei freni