Gomme e pneumatici auto: i trucchi per verificarne l’usura

Tempo di cambio gomme per molti automobilisti che devono montare le estive al posto delle invernali.

Il Codice della Strada prevede che gli pneumatici ‘montati sugli autoveicoli, motoveicoli, ciclomotori, rimorchi e filo-veicoli devono essere in perfetta efficienza, privi di lesioni che possano compromettere la sicurezza‘: in caso contrario si rischiano sanzioni amministrative.

Come capire se gli pneumatici che devo montare sono usurati?

La profondità degli intagli centrali non deve essere inferiore agli 1,60 mm. Chi circola con pneumatici usurati rischia una multa che può andare da 85 euro fino a 338 euro e la decurtazione di due punti patente.

Se si vuole verificare esattamente il livello del battistrada si può acquistare un calibro di profondità (costo circa 10 euro) che consente di misurare al millimetro se la gomma è in regola.

Tassello di usura

La maggior parte degli pneumatici in commercio prevede l’inserimento di un piccolo tassello sul fondo del canale che indica lo stato di usura della gomma. Quando il battistrada raggiunge il tassello significa che lo pneumatico ha raggiunto il limite legale di utilizzo e va sostituito.

Il trucco delle moneta

Un sistema artigianale veloce per verificare l’usura degli pneumatici auto consiste nell’infilare nel battistrada una moneta da 2 euro: se la gomma supera il livello della corona argentata significa che è profonda più dei fatidici 1,6 mm.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Gomme e pneumatici auto: i trucchi per verificarne l’usura