Come guidare in una rotonda: chi ha la precedenza

Le strade di tutto il mondo ospitano delle rotatorie di varie tipologie, come si affrontano per non causare sinistri

Conosciamo tutti le rotonde, che ci troviamo ad affrontare ogni giorno, in qualsiasi paese o città in cui viviamo, lavoriamo o viaggiamo. Chilometriche, suddivise e anche intelligenti, in tutto il mondo ci sono rotatorie di ogni tipo. Una cosa in comune ce l’hanno, ovvero i dubbi che generano ai guidatori nel momento in cui le devono affrontare.

Secondo uno studio elaborato da Axa in España, due conducenti su tre non sanno come circolare in modo corretto in una rotonda. Vediamo quindi un’utile guida redatta da SEAT per guidare in sicurezza in una rotatoria, evitando pericolosi incidenti. I consigli:

  • ridurre la velocità entrando nella rotonda. Secondo Axa, il 54% degli incidenti nelle rotatorie si verifica al momento dell’ingresso. La prima raccomandazione è moderare quindi la velocità;
  • dare la precedenza a chi già circola nella rotonda, è la seconda regola d’oro. Solo in assenza dello specifico segnale di dare precedenza, il diritto è di chi si immette. Se non si è sicuri di avere abbastanza tempo per immettersi in sicurezza, allora meglio attendere finché la manovra sarà possibile senza rischi;
  • nelle rotonde a più corsie, circolare in quella più esterna, per evitare di dover cambiare corsia e per affrontare quindi le manovre di uscita in sicurezza. Se però bisogna svoltare a sinistra o a “U”, allora la rotonda deve essere percorsa come se fosse una svolta a sinistra, portandosi nella corsia interna. Prima di uscire dalla rotonda, ricordate l’indicatore di direzione destro per spostarvi in sicurezza nella corsia esterna, senza tagliare la strada ad altri veicoli;
  • se al momento di cambiare corsia, questa è occupata da un altro mezzo, allora si consiglia di ripercorrere la rotonda, fino ad avere la possibilità di spostarsi a destra in tutta sicurezza per uscire;
  • usare sempre e nel modo corretto gli indicatori di direzione, l’attivazione dipende dalla traiettoria che il veicolo intende percorrere. Se si deve svoltare a destra o proseguire dritto, attivare l’indicatore destro, come anche in caso di immissione e percorrenza iniziale nella corsia di sinistra, per cambiare corsia nella rotatoria e spostarsi verso quella esterna per prepararsi all’uscita. Non va attivato nessun indicatore all’ingresso della rotonda, né per segnalarne la percorrenza. Se invece usate la rotonda per svoltare a sinistra o fare un’inversione a U, allora dovete attivare la freccia a sinistra e mantenerla attiva finché si circola sulla corsia di sinistra (centrale) della rotatoria. Prima di imboccare l’uscita, mettete la freccia a destra;
  • spesso nelle rotonde (in cui si può presentare anche il pericoloso “effetto ghiaccio”) i comportamenti errati degli altri utenti fanno “agitare” gli automobilisti, ma ricordate di mantenere la calma e non usare mai il clacson, lecito sono ed esclusivamente nel caso in cui si debba avvisare del pericolo imminente di incidente.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Come guidare in una rotonda: chi ha la precedenza