Certificato anamnestico: obbligatorio per il rilascio della patente

Si tratta di un documento necessario e strettamente obbligatorio che certifica l'idoneità a guidare

Forse non tutti conoscono questa tipologia di documento, eppure tutti noi patentati dovremmo sapere che il certificato anamnestico è quello che attesta che il soggetto è estraneo all’uso di droghe, all’abuso di alcol e alla sofferenza di patologie che non lo rendano idoneo alla guida.

Praticamente accerta che non ci sia alcun impedimento che potrebbe mettere in pericolo la sicurezza del guidatore e degli altri utenti della strada. È il medico legale dell’ASL o il proprio medico curante a rilasciare questo documento oppure anche i Medici del Ministero della Salute abilitati. Ogni soggetto quindi per ottenere il certificato anamnestico deve richiedere la visita medica compilando il modulo apposito.

Il certificato verrà poi redatto alla presenza del personale tecnico o del medico, e indicherà i dati anagrafici dell’utente. Al termine della visita medica ogni soggetto quindi riceve il suo certificato anamnestico che verifica l’idoneità al conseguimento della patente di guida. I documenti necessari per ottenerlo sono:

  • dati anagrafici dell’utente,
  • questionario anamnestico compilato,
  • documento d’identità valido,
  • richiesta della visita medica,
  • autorizzazione al trattamento dei dati personali.

Nel caso in cui l’utente ne sia in possesso, allora può presentare il certificato anamnestico redatto dal medico non più di tre mesi prima (solo in caso di primo rinnovo patente o primo rilascio). Se è la prima volta che si richiede il certificato anamnestico, allora servono anche tre fotografie. Il modulo per richiedere il certificato anamnestico per la patente è disponibile presso gli uffici dell’unità territoriale USMAF – SASN ai quali ci si rivolge o sul sito del Ministero della Salute.

Il certificato anamnestico deve contenere le generalità del richiedente, la struttura sanitaria di appartenenza, l’oggetto del certificato stesso, la data e il luogo di rilascio e la sottoscrizione del medico. Questo obbligo è stato introdotto dalla Legge 29 luglio 2010 n. 120. Il costo del certificato medico per patente oscilla da 20 a 30 euro, devono essere poi aggiunti 16 euro per la marca da bollo e il costo della certificazione del medico di famiglia in caso di rilascio patente o primo rinnovo. Nel caso in cui si tratti di rinnovo, oltre all’importo stabilito si dovranno versare anche 10,20 euro sul conto corrente del Ministero delle Infrastrutture e trasporti e 16 euro sul conto corrente del Dipartimento Trasporti Terrestre.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Certificato anamnestico: obbligatorio per il rilascio della paten...