Bambini in bici: casco obbligatorio fino a 12 anni

L'obbligo è frutto di un emendamento al nuovo codice della strada voluto dal deputato forzista Roberto Rosso

L’Italia si allinea alla legislazione europea e introduce nuove norme in tema di sicurezza in bici.

Nel pomeriggio di oggi, la Commissione trasporti della Camera dei Deputati ha approvato un emendamento, a prima firma del Deputato Roberto Rosso di Forza Italia, che introduce nel nuovo codice della strada l’obbligo di casco in bici per i bambini fino a 12 anni. Certo, ora c’è da attendere il passaggio e l’approvazione nelle due Camere del Parlamento e la pubblicazione in Gazzetta, ma intanto il primo passo è stato fatto. Molto soddisfatto il deputato forzista, da tempo promotore di norme più stringenti per quel che riguarda la sicurezza stradale.

“Siamo orgogliosi che la maggioranza in Commissione Trasporti, dopo un confronto non facile ma sicuramente costruttivo, abbia recepito il nostro emendamento per introdurre l’obbligo del casco fino ai dodici anni per i bambini che vanno in bicicletta”. L’obiettivo dichiarato dell’emendamento al nuovo codice della strada è proteggere i giovani amanti delle due ruote. Con l’obbligo di casco per gli under 12, infatti, si proverà a ridurre gli effetti deleteri provocati dagli incidenti in bicicletta che coinvolgono i più piccoli.

Stando ai dati diffusi dallo stesso parlamentare di Forza Italia, nel 2017 in Italia sono morti 56 ciclisti ogni milione di abitanti (dati Unione Europea), mentre nel 2018 si sono registrati ben 11 incidenti mortali che hanno visto come sfortunati protagonisti proprio dei bambini. “Non parliamo poi dei feriti, anche gravi, dei giovani sfregiati. Se con questo emendamento riusciremo a ridurre il numero di bambini morti, o di quelli che rischiano di portare a vita le cicatrici di un incidente evitabile, credo che avremo ottenuto un risultato straordinario”.

Il risultato, sottolinea infine il primo firmatario dell’emendamento, permette alla legislazione italiana di ridurre il gap che, in questo settore, la separa dal resto delle nazioni dell’Unione Europea. In moltissimi stati membri, infatti, l’obbligo di casco in bici per i minori è in vigore già da diversi anni, con risultati più che positivi sul fronte degli incidenti e, soprattutto, della mortalità conseguente.

La battaglia, per così dire, si sposta ora tra i banchi della Camera dei deputati. Il testo, infatti, dovrà ora essere discusso dall’emiciclo. “Qui -annuncia Rosso -, continueremo a far sentire la nostra voce per ottenere altri miglioramenti al codice della strada”.

MOTORI Bambini in bici: casco obbligatorio fino a 12 anni