Assicurazione Rc Auto familiare 2020: come funziona e i requisiti

Si tratta della nuova formula che amplia quelle che erano le regole dettate dalla Legge Bersani

Lo scorso 16 febbraio è entrata in vigore la nuova Rc Auto familiare, formula che amplia le agevolazioni già previste per quella che conosciamo come Legge Bersani. Oggi si ha la possibilità di applicare la classe di merito più favorevole a tutti i veicoli dello stesso nucleo familiare, senza eccezioni.

Prima infatti quest’opportunità era concessa solo ai mezzi facenti parte della stessa categoria; oggi questo vincolo non esiste più. Ma vediamo quindi come funziona.

Che cos’è l’Rc Auto familiare

È una nuova forma di agevolazione per i nuclei familiari, introdotta dal Decreto Fiscale del 2020, che dà la possibilità alle famiglie di ottenere la classe di merito più bassa su tutti i veicoli che sono posseduti da persone che fanno parte dello stesso nucleo.

Così la classe di merito più favorevole di uno dei componenti della famiglia può essere estesa a tutti i veicoli, che non devono far parte per forza della stessa categoria. C’è solo una cosa a cui fare attenzione, la legge di conversione del Decreto Milleproroghe infatti ha inserito un sistema di malus che penalizza in caso di incidente. Cosa significa? Quando il beneficiario dell’agevolazione Rc Auto provoca un incidente e i danni superano 5.000 euro, allora al rinnovo potrebbe subire un aumento fino a cinque classi di merito (solo per danni di una certa entità, su decisione della compagnia assicurativa).

Come funziona: i vantaggi

Il Decreto Fiscale ha introdotto questa agevolazione che riguarda l’Rc Auto, in vigore dal 16 febbraio 2020, per ampliare le possibilità rispetto a quello che era già previsto con la Legge Bersani. I membri dello stesso nucleo familiare prima potevano già utilizzare la stessa classe di merito (ovviamente la più vantaggiosa) di una macchina, per assicurarne un’altra (solo ed esclusivamente nel caso di un veicolo che entrava per la prima volta in possesso della famiglia e solo per auto con auto, moto con moto e così via).

L’Rc Auto familiare scioglie anche questo limite e permette di assicurare più veicoli con la stessa classe di merito, anche se si tratta di mezzi di categorie diverse (auto e moto) e che sono già di proprietà del nucleo familiare.

I requisiti: chi ne può beneficiare

I beneficiari dell’Rc Auto familiare sono ovviamente tutte quelle che famiglie che posseggono più mezzi, tra cui almeno un’auto e una moto, che hanno la possibilità (da quest’anno) di assicurare ogni veicolo con la classe di merito (più vantaggiosa), senza i limiti imposti dalla precedente Legge Bersani. Ci sono dei soggetti che non possono beneficiarne:

  • chi possiede già la prima classe di merito;
  • le famiglie con un solo veicolo;
  • chi ha causato un sinistro con colpa nei 5 anni precedenti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Assicurazione Rc Auto familiare 2020: come funziona e i requisiti