Velocità massima ruotino di scorta

Il ruotino di scorta ha dei limiti di velocità consentita alla guida.

L’utilizzo del ruotino di scorta risulta necessario in caso di foratura di uno pneumatico. Quest’ultimo viene così sostituito, consentendo al guidatore di raggiungere l’officina più vicina, al fine di provvedere al ricambio vero e proprio. Non ne è infatti consentito un utilizzo prolungato. Si dovrebbe invece limitarsi ai soli casi d’emergenza, possibilmente evitando i percorsi autostradali.

Da non confondere con la classica ruota di scorta, facilmente distinguibile per le dimensioni. Basta poco per rendersi conto che le misure di un qualunque ruotino per auto siano ben minori in confronto a una ruota convenzionale e a norma di legge. Il motivo è semplice, dato dalla necessità di occupare il minor spazio possibile, considerando come spesso lo si riponga al di sotto del bagagliaio.

Ruotino di scorta: a quale velocità massima si può andare?

Il ruotino di scorta è omologato per una velocità massima di 80 km/h, che in nessun modo andrebbero superati. Si potrebbe infatti compromettere la stabilità del veicolo, ponendo a rischio sé, i propri eventuali passeggeri e gli altri guidatori in strada.

Quanti km si possono fare con il ruotino di scorta?

Oltre alla velocità massima da mantenere, viene inoltre indicata una precisa distanza da percorrere in questo stato d’emergenza, pari a 1.000 km. Oltre tale soglia sarà obbligatorio cambiare la gomma. Il consiglio che ogni proprietario d’auto dovrebbe seguire però è quello di agire con molto più anticipo, sfruttando il ruotino unicamente per tornare a casa dopo il cambio ruota o per recarsi presso la propria officina di fiducia.

Con il ruotino si può andare in autostrada?

La risposta è sì. Il ruotino serve proprio a risolvere eventuali situazioni di emergenza, che purtroppo possono capitare anche sulle strade a scorrimento veloce. In questi casi però vale sempre il limite della velocità che abbiamo visto prima: quindi con il ruotino di scorta si può viaggiare in autostrada, ma a non più di 80 km/h. L’ideale in ogni caso sarebbe utilizzare il ruotino per raggiungere l’officina più vicina, dove provvedere alla riparazione o al cambio della gomma originale.

Che differenze tra ruotino e ruota?

Date le dimensioni ridotte e l’utilizzo limitato che è consentito farne, il ruotino di scorta presenta un prezzo minore rispetto a una normale ruota, con un costo complessivo di circa la metà. A differenziare le due tipologie di ruote sono svariati elementi, a partire dal battistrada, ben più sottile e solitamente di 3.2 mm. Numeri più bassi rispetto a pneumatici da poter sfruttare ogni giorno, ma ovviamente al di sopra di quello che è il livello minimo consentito dalla legge italiana, ovvero 1.6 mm. Uno spessore che rende la circolazione particolarmente rischiosa nei mesi invernali. Con le basse temperature infatti si consigliano almeno 4 mm.

L’ultima differenza riguarda infine la pressione degli pneumatici, che varia dai 2 ai 3 Bar in uno tradizionale, a seconda del modello selezionato. La pressione di un ruotino di scorta si aggira invece tra i 3.8 e i 4.2 Bar.

Il ruotino di scorta è universale?

Cosa dice il Codice della Strada sulla ruota di scorta? Contrariamente a quanto molti pensano, il ruotino non è obbligatorio per legge. Se la vostra auto ne è sprovvista, dunque, non rischiate alcuna sanzione in caso di controlli.

Il ruotino di scorta è universale?

In situazioni di emergenza, è possibile utilizzare un ruotino di scorta universale. Si tratta di una gomma di dimensioni standard, che permette di risparmiare un po’ al momento dell’acquisto, ma che consente solo di percorrere pochi chilometri, a velocità limitata e preferibilmente su strade poco trafficate.

Come scegliere il ruotino di scorta

Se l’auto acquistata non dovesse presentare un ruotino di scorta o se quello in dotazione dovesse rovinarsi, si dovrà procedere a un acquisto separato. Farlo in autonomia vuol dire riuscire a risparmiare, considerando come il rivolgersi a un’officina autorizzata possa comportare una spesa alquanto alta.

Per scegliere il ruotino compatibile con la propria auto occorre principalmente valutare le dimensioni del cerchio. Avendone la possibilità, si potrà effettuare un test, provando a posizionare la piccola ruota nei forti dell’auto. Qualora il cerchio dovesse ben adattarsi alle dimensioni del mozzo, si potrà valutare quanto spazio si avrà a disposizione per riporre il nuovo acquisto. Si potrà infine procedere all’acquisto di uno pneumatico che possa ben adattarsi al cerchio.

Ulteriori informazioni circa le giuste dimensioni del ruotino di scorta sono reperibili sul libretto dell’auto: qui è indicato tutto quello che dovete sapere sulle tipologie di ruotino omologate per la vostra vettura.

MOTORI Velocità massima ruotino di scorta