In auto in vacanza? I controlli da fare prima di partire

Alcuni consigli per non avere brutte sorprese quando si va in vacanza in auto

Pronti per le vacanze? E la vostra macchina? Sì, perché – come svelato un recente sondaggio – quattro italiani su cinque partono per i luoghi di villeggiatura con la propria auto: fondamentale, quindi, che il mezzo sia in perfetta efficienza. Ecco allora alcuni consigli per evitare brutte sorprese e, con pochi controlli, viaggiare sereni e sicuri.

Innanzitutto, fate da soli soltanto i controlli sui quali vi sentite sicuri e avete esperienza. Vietata ogni improvvisazione: piuttosto rivolgetevi al vostro meccanico di fiducia o cercate una catena di assistenza generica che magari offra pacchetti particolari con garanzie o assistenza stradale.

Passiamo ora ai controlli: in primis bisogna verificare i livelli dei liquidi, in particolare del motore e del sistema di raffreddamento, per evitare brutti scherzi specialmente se si viaggia con temperature paerticolarmente calde. Verificate – o fate verificare – poi anche i freni, sia le pastiglie che i liquidi, con questi ultimi che devono essere cambiati regolamente per evitare spiacevoli sorprese legate all’allungamento degli spazi di arresto. Sempre in tema di liquidi ricordatevi anche si controllare il livello del detergente dei tergicristalli e la condizione delle spazzole: la polvere sul prabrezza o un temporale improvviso non costituiranno un problema.

Massima attenzione anche alla gomme della vostra vettura: il battistrada deve essere consumato in modo uniforme, senza tagli, segni particolari o bolle. Se avete dubbi sullo stato di usura degli pneumatici, inserite una moneta da due euro negli intagli del battistrada: se questi risultano inferiore alla fascia circolare sull’esterno della moneta, allora è preferibile cambiare gomme. E non dimenticate di controllate anche la pressione, sempre a freddo. Dopo aver controllato le gomme montate sull’auto, non dimenticatevi di dare uno sguardo anche quella di scorta, che non sia rovinata o sgonfia: dover cambiare un penumatico è già una seccatura, ritrovarsi con quello di scorta inutilizzabile è noia ancor peggiore.

Pensate poi anche alle condizioni di viaggio all’interno della vettura: con il caldo, la prima verifica deve essere riservata al climatizzatore. Controllate dunque che il livello del gas dell’impianto sia nei parametri previsti pèer evitare di accendere il condizionatore e ritrovarvi aria calda. Ricordatevi che in genere la ricarica dovrebbe essere effettuata ogni due anni, specie se utilizate spoesso il climatizzatore.Verificate poi le condizioni di sicurezza interna non solo per voi ma pure per eventuali ‘piccoli occupanti’: non solo le cinture devono essere funzionanti ma pure i seggiolini devono essere a posto, in regola e montati a dovere.

Per avere poi il massimo della sicurezza, prima di partire valutate se è il caso di sottoscrivere una polizza per il soccorso stradale (se non è già compresa nella vostra RCA o di garanzia del veicolo): nel caso, controllate se sia compresa pure l’assistenza gratuira per cambio delle gomme bucate o per esaurimento carburante. In questi casi basterà chiamare il relativo ‘call center’ per evitare ogni fastidio. A proposito di polizze per l’assistenza automobilistica: chi usa il Telepass può garantirsi il soccorso stradale aggiungendo pochi centesimi al canone mensile.  

Per finire, ricordatevi in caso di problemi di rivolgersi sempre all’assistenza autorizzata e non a quella abusiva: se la colonnina del SOS è troppo lontana, a livellon nazionale si può chiamare l’ACI al numero verde 803.116 e all’estero Europe Assistance al numero 803.803. E buone vacanze.

 

 

MOTORI In auto in vacanza? I controlli da fare prima di partire