Gomme invernali: quando puoi usarle in primavera ed estate

La legge prevede il cambio gomme in Italia dal 15 aprile, vediamo tutti gli obblighi nel dettaglio e quando posso tenere gli stessi pneumatici

Foto di Laura Raso

Laura Raso

CONTENT EDITOR, AUTOMOTIVE SPECIALIST

Cresciuta nel paese della Moto Guzzi, coltiva la passione per i motori e trasforma l’amore per la scrittura in lavoro, diventando Web Content Editor esperta settore automotive.

Durante l’anno le stagioni si alternano e, con esse, varia parecchio il meteo, andando a influenzare le condizioni di guida dell’auto e della strada, e anche di sicurezza e performance del veicolo stesso.

Questo è il motivo per cui è fondamentale montare sempre gli pneumatici adatti alla stagione. In Italia, come in altri Paesi, la legge obbliga gli automobilisti al cambio gomme a seconda del periodo dell’anno. Ora vediamo quali sono le differenze tra pneumatici estivi, invernali e All Season.

Gomme estive: quando si usano

Durante i mesi più caldi, quando le temperature superano i 7°, gli esperti consigliano di montare le gomme estive. Infatti, grazie alla loro mescola e ai disegni del battistrada, sono in grado di assicurare ottimi livelli di aderenza sull’asciutto e sul bagnato, sono studiati appositamente per la stagione calda. Gli pneumatici estivi garantiscono anche migliore resa chilometrica e stabilità in curva.

Gomme invernali: quando usarle

Nei mesi in cui le temperature scendono al di sotto dei 7 °C, è necessario montare gli pneumatici invernali. Le prestazioni garantite in questo caso sono eccellenti per ogni condizione invernale (quindi ghiaccio e neve su strada), ma anche in caso di pioggia e asfalto bagnato; le prestazioni sono notevoli pure sull’asciutto.

Il profilo del battistrada è stato progettato per facilitare il drenaggio di acqua e fango; le gomme invernali assicurano ottime prestazioni in fase di frenata, e sono in grado di mantenere massima trazione su ogni fondo, anche se ricoperto di neve.

La mescola di cui sono realizzate è in grado di restare morbida e flessibile anche alle basse temperature, e questo permette agli automobilisti un miglior controllo del veicolo. Questa particolare mescola morbida si usura più rapidamente sull’asfalto asciutto, riducendo le prestazioni dello pneumatico: si consiglia quindi il cambio gomme quando le temperature iniziano a salire.

Pneumatici All Season: cosa sono

Le gomme quattro stagioni sono ideali per ogni periodo dell’anno, il nome stesso ce lo ricorda; è importante però sottolineare che non garantiscono le massime prestazioni sia d’inverno che d’estate in tutte le condizioni di guida.

Il battistrada è in genere più resistente e durevole di quello delle gomme invernali, e la resistenza al rotolamento è inferiore, questo assicura un buon risparmio sui consumi di energia e di carburante.

È ovvio che scegliendo le gomme All Season si scende a qualche compromesso, altrimenti gli altri pneumatici specifici non avrebbero ragione d’esistere. Sulla neve e sul bagnato l’aderenza è ottima, ma chiaramente non è paragonabile a quella assicurata dalle gomme adatte alla stagione. Gli pneumatici invernali sono gli unici che garantiscono sicurezza e ottime performance in presenza di ghiaccio e neve.

Come scegliere le gomme giuste

Negli ultimi anni gli automobilisti hanno un ampio ventaglio di modelli di gomme a disposizione, con prezzi molto differenti tra loro. E non è tutto, se guardiamo le varie opzioni di misure consentite dalla carta di circolazione dell’auto, capiamo perché spesso la scelta crea confusione.

Non dimentichiamo che gli penumatici sono elementi fondamentali, l’unico punto di contatto tra la macchina e la strada. È importante che siano sempre adeguati e mai troppo usurati per il massimo della sicurezza alla guida. Il nostro consiglio quindi è sempre quello di farsi aiutare nella scelta dei migliori prodotti da un gommista di fiducia.

Come sono fatte le gomme invernali

Secondo quanto indicato dal Codice della Strada, gli pneumatici invernali sono contraddistinti dalla sigla M+S (Mud+Snow, fango e neve) presente sui fianchi. È importante ricordare però che i produttori possono anche scrivere la stessa marcatura senza alcun vincolo, infatti per legge non sono richieste prove che certificano il livello di prestazioni delle gomme stesse. Quindi è possibile trovarci di fronte a gomme M+S cosiddette “tuttofare”, non paragonabili agli pneumatici invernali, che assicurano ottime performance su neve e ghiaccio.

Se sulle gomme troviamo il simbolo del fiocco di neve oppure 3PMSF – Three Peak Mountain Snow Flake – il fiocco di neve racchiuso nel profilo di una montagna, allora significa che quegli pneumatici hanno superato specifici test invernali (possiamo trovarlo sia su gomme invernali che su All Season di buon livello).

Attenzione agli obblighi di legge

Gli enti proprietari delle strade hanno la facoltà di emettere ordinanze per obbligare gli utenti all’utilizzo di gomme invernali o alla presenza di catene da neve a bordo per tutto il periodo, a prescindere dalla presenza o meno di ghiaccio e neve. Per legge però oggi il periodo in cui è obbligatorio montare le gomme invernali o tenere le catene a bordo deve andare dal 15 novembre al 15 aprile (15 maggio, con il mese di tolleranza). Queste disposizioni non riguardando i ciclomotori e i motoveicoli, devono invece sottostare a quest’obbligo di legge tutte le autovetture e i mezzi commerciali con un peso fino a 3,5 tonnellate.

Chi non rispetta l’obbligo nei centri abitati è soggetto alla sanzione pecuniaria che va da un minimo di 41 euro e arriva fino a 168 euro. Fuori dai centri abitati, la sanzione minima è di 84 euro, fino a un massimo di 335 euro. Oltre alla multa, è prevista la decurtazione di 3 punti dalla patente.

È importante sapere che si possono usare gomme invernali di qualsiasi misura, basta che siano tra quelle che vedete scritte nella carta di circolazione del veicolo. Ci sono casi in cui sul libretto vengono indicate anche dimensioni che riportano la marcatura M+S, che chiaramente devono essere intese solo ed esclusivamente per gomme invernali, mentre le altre possono essere sia estive che invernali.

Per utilizzo stagionale intendiamo quello fissato dalla direttiva sulla circolazione stradale nel periodo invernale emessa dal Ministero dei Trasporti, ovvero dal 15 novembre al 15 aprile (con un mese di tolleranza deciso sempre dal Ministero, prima e dopo tale periodo, per dare agli automobilisti il tempo di cambiare le gomme senza rischiare la multa). Significa che in quei mesi è obbligatorio, per legge, usare gli pneumatici invernali, se non si vuole rischiare la multa e se si vuole guidare in sicurezza.

È così che possiamo finalmente rispondere alla domanda: posso usare le gomme invernali anche durante il periodo primaverile e estivo? Per legge dal 16 maggio al 14 ottobre non si potrebbe circolare con pneumatici M+S, solo se hanno codici di velocità inferiori a quelli riportati nella carta di circolazione.

Chi non rispetta questo obbligo rischia una sanzione che parte da 430 euro, ma anche il ritiro della carta di circolazione e l’obbligo di collaudo presso un ufficio del Dipartimento per i trasporti terrestri. Attenzione: gli pneumatici invernali o All Season si possono usare anche durante l’estate quindi, ma è fondamentale che il loro codice di velocità sia uguale o superiore a quello che è indicato nel libretto dell’auto.