Trazione auto posteriore o anteriore: facciamo un po’ di chiarezza

Basta davvero molto poco per capire se la tua auto è a trazione anteriore o posteriore

La trazione è la trasmissione che il motore esprime al fine di muovere un veicolo. In un’automobile, la trazione può essere di 3 tipi: anteriore, posteriore ed integrale (ovvero a 4 ruote motrici). Le vetture con trazione anteriore (sulle ruote davanti) sono generalmente più piccole e adatte ad essere guidate su fondi nevosi o fangosi. Le seconde, con trazione posteriore (sulle ruote dietro) sono, invece, più grandi e confortevoli. Avere chiaro come fare per capire se la propria auto è a trazione anteriore o posteriore è importante al fine di sapere bene come il veicolo può reagire nelle diverse situazioni.

La maggioranza delle automobili hanno il vano motore posto anteriormente e possono essere sia a trazione posteriore che anteriore. Tutte le auto che, invece, hanno il motore posteriormente sono esclusivamente a trazione posteriore (tipico esempio ne è il Maggiolino della Volkswagen ). Una volta individuato il motore, occorre osservarne attentamente il tipo di montaggio. Se questo è laterale con le cinghie posizionate anch’esse lateralmente c’è un’alta probabilità che la trazione sia anteriore. Al contrario, se il montaggio è longitudinale e le cinghie si trovano frontalmente ci si trova difronte ad una trazione posteriore.

Per togliersi definitivamente il dubbio, il prossimo elemento da individuare è il differenziale , ovvero quello attraverso cui arriva alle ruote la potenza generata dall’albero motore. Qualora questo si trovi sull’asse posteriore della vettura, allora si può concludere con la massima sicurezza che la propria vettura è a trazione posteriore. Contrariamente, quindi, vien da sè che si tratterà di un veicolo a trazione anteriore. Data la collocazione del differenziale, una vettura con trazione posteriore sarà più semplice da gestire nelleoperazioni di manutenzione meccanica.

Ma in definitiva è meglio un’auto a trazione posteriore o anteriore? C’è da dire che entrambi hanno vantaggi e svantaggi. Innanzitutto la trazione anteriore è più leggera di quella posteriore. Inoltre, qualora si verifichino delle situazioni di emergenza (sovrasterzo o sottosterzo), le auto a trazione anteriore sono più semplici da riprendere rispetto a quanto avviene con la trazione posteriore che è più sportiva ma più complicata da gestire in caso di testacoda. Uno degli svantaggi più fastidiosi della trazione anteriore rispetto alla posteriore è il rischio di slittamento dei pneumatici proprio perché quando si accelera il carico si trasferisce sull’asse posteriore apportando di conseguenza una minore aderenza anteriore.

Immagini: Depositphotos

MOTORI Trazione auto posteriore o anteriore: facciamo un po’ di ch...