Tutti i tipi di casco e consigli per la scelta

Scopri quali sono tutti i tipi di casco moto in commercio e come scegliere il più adatto a te

Se siete appassionati di due ruote, saprete bene che la scelta della moto non basta per “cavalcare” le strade in sicurezza. Anche dotarsi del casco giusto è altrettanto importante, ed è quindi fondamentale ricercare il maggior numero di informazioni possibili per poterne acquistare uno che possa fare al caso nostro tra i tanti in commercio.

In questa guida vogliamo proprio andare in quella direzione, mettendo nero su bianco le caratteristiche dei diversi caschi disponibili, al fine di essere equipaggiati con un prodotto ben fatto, che deve proteggere bene la testa del pilota dagli urti, senza rompersi, e garantendo allo stesso tempo un livello di comfort ottimale. Elementi da far conciliare naturalmente con l’aspetto estetico: d’altronde il casco è l’anima di un biker!

Tipi di casco in commercio

Il primo passo da fare è quello di capire quale tra i tanti tipi di casco vogliamo acquistare, basandoci ovviamente sull’uso che ne vogliamo fare. Che sia la mobilità urbana ed extraurbana su moto e scooter, o una destinazione squisitamente sportiva e meno tradizionale. Ad oggi, i caschi che troviamo in vendita spaziano tra quello jet, integrale, quello modulare, e quello da fuoristrada – da abbinare ad una moto enduro, o addirittura supersportiva. Esaminiamo di conseguenza nello specifico queste varianti, per procedere con una scelta il quanto più possibile oculata.

Casco jet

Il casco jet consente di avere tutto il volto libero, con una protezione di riflesso piuttosto limitata. La parte del mento è completamente scoperta, e solitamente i materiali di costruzione non sono troppo resistenti. Si tratta infatti di articoli pensati per un uso cittadino, in cui le velocità sono ridotte assieme al rischio di incidenti stradali. E preferibilmente per chi guida scooter o moto di piccola cilindrata. Di fatto si adatta a chi è alla ricerca di libertà e di ventilazione, ma la sua stessa natura non protegge dal vento e dal rumore, con conseguenti disagi.

Casco integrale

Senza ombra di dubbio, il casco integrale è quello più consigliato per la moto, e per quei motociclisti che amano l’alta velocità e i percorsi non strettamente urbani. Difatti protegge la testa in modo ottimale, coprendo anche il volto durante cadute o incidenti. In più, è decisamente confortevole e poco rumoroso grazie ad un isolamento acustico ottimale, ha una mascherina facilmente rimovibile, e ha un’imbottitura interna morbida e comoda. Sono inoltre costruiti con materiali al top di gamma, resistenti e durevoli. Come facilmente intuibile, sono più pesanti rispetto ai caschi jet, proprio per via dei materiali utilizzati e per la presenza di imbottiture. Da non sottovalutare neppure l’aspetto estetico, in quanto sui caschi integrali si può “sfogare” maggiormente l’estro creativo delle case di produzione – o dei semplici amatori.

Casco modulare

Tra i tipi di casco c’è poi l’innovativo modello modulare, particolarmente indicato per chi predilige il moto-turismo. Questo perché unisce la protezione del casco integrale e la praticità di quello jet. L’aspetto più vantaggioso è che può essere aperto e chiuso con una semplice pressione. In più, la visiera e la mentoniera possono essere alzate fin sopra la testa per godere del maggior passaggio d’aria nei percorsi cittadini – su cui si viaggia a velocità ridotta. Quando invece la mentoniera è tutta abbassata si ottiene lo stesso effetto del casco integrale, che protegge dagli urti, dal vento, dal freddo e dai rumori.

Casco fuoristrada

Il casco fuoristrada è invece un modello molto leggero e performante, adatto per chi si diletta con le moto da cross – o enduro – e off-road. Per come è costruito, non protegge però dai rumori e non garantisce il massimo del comfort. Ha una visiera anti sole superiore, utile anche contro il fango e la polvere tipici di questi tipi di sport, oltre che per proteggerci da eventuali urti con rami durante i percorsi nei boschi. Non solo, l’aspetto principale di un casco da fuoristrada è la capacità di incamerare aria. Come avrete capito da soli, durante la guida un motociclista da enduro è infatti sottoposto ad un notevole sforzo fisico, di conseguenza ha bisogno di un una quantità maggiore di aria per garantire il massimo delle prestazioni.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Tutti i tipi di casco e consigli per la scelta