Suv e crossover: le auto del futuro

Le crossover rappresentano l'ultima generazione delle auto moderne, combinando le migliori caratteristiche di più macchine.

Le automobili crossover possono essere di vari tipi: SUV, Multispazio od ancora Coupè. L’aspetto accattivante ma allo stesso tempo sportivo rendono questo tipo di vetture uniche e molto apprezzate dai consumatori. Letteralmente il termine “cross over” viene utilizzato in quanto tali auto avvallano due modelli di macchine, senza appartenere nè all’una nè all’altra categoria. La carrozzeria ibrida è dunque il tocco di classe in più che perfeziona il crossover.

Quasi tutte le più importanti case automobilistiche hanno piazzato sui mercati internazionali almeno un’auto crossover. A partire dalla Fiat Croma e dalla Fiat Doblò che già dagli anni 2000 hanno rappresentato le prime auto di forma ibrida. Gli ultimi anni invece sono caratterizzate dall’invasione delle crossover SUV: dal Nissan Qashqai, al Dodge Caliber, dalla Dacia Sandero alla Fiat Sedici.

La casa automobilistica giapponese, Nissan, ha lanciato negli ultimi anni ben due auto crossover: il Qashqai e il Juke. Sicurezza, sportività, eleganza e un modello accattivante hanno reso queste auto molto appetibili nel mercato. Inoltre la vastità di optional, rinunciabili o meno, permettono di personalizzare la macchina a proprio piacimento, sapendo che qualunque modello o caratteristica si scelga, non si passerà mai inosservati.

Anche la Dacia non ha saputo rinunciare alla tentazione di offrire ai propri clienti un crossover unico. La Dacia Sandero infatti è stata completamente rinnovata rispetto alle ultime serie e questo ha permesso un boom di acquisti sin dal primo lancio sul mercato. Inoltre la vasta gamma di colori consente di rendere la macchina unica ed originale. La “sorella minore” della Dacia Duster, offre inoltre consumi ridotti.

Oltre ad aver lanciato le prime forme ibride sul mercato, la Fiat ha continuato la sua offerta di crossover con la Sedici. La versatilità, offerta dalla doppia trazione e dai bassi consumi, e la compattezza, hanno reso quest’auto molto competitiva sul mercato. La casa automobilistica italiana ha però deciso di ritirare quest’auto dal mercato alla fine del 2014, puntando in tal modo sulla vendita di altre categorie di auto.

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Suv e crossover: le auto del futuro