Questa spia rossa può prevedere gravi danni all’auto

Tra le varie spie che compaiono nel quadro strumenti della nostra auto, c’è anche quella che indica che la tempra dell’acqua è troppo alto: cosa succede e cosa bisogna fare

Foto di Laura Raso

Laura Raso

Automotive specialist

Cresciuta nel paese della Moto Guzzi, coltiva la passione per i motori e trasforma l’amore per la scrittura in lavoro, diventando Web Content Editor esperta settore automotive.

Un argomento molto importante da trattare è quello relativo alle spie auto, presenti in grande quantità e con un significativo numero di simboli e colori differenti sul quadro strumenti della propria vettura. Non è facile associare immediatamente la problematica ala spia che resta accesa.

Oggi spieghiamo che cosa succede quando si accende la spia della temperatura dell’auto, di colore rosso. Attenzione perché non è assolutamente da sottovalutare: se la temperatura dell’acqua aumenta improvvisamente, potrebbe provocare dei danni molto gravi e addirittura irreversibili al motore. Perciò vediamo tutto quello che bisogna sapere a riguardo e come comportarsi.

Spia rossa della temperatura dell’acqua: che cosa indica

Insieme a tutte le luci e segnalazioni presenti nel cruscotto della macchina c’è una spia di colore rosso che indica la temperatura dell’acqua, o meglio, del liquido di raffreddamento del motore. L’icona associata alla luce di colore rosso, facilmente riconoscibile, rappresenta un termometro immerso in un liquido.

È inserita in una posizione molto ben visibile da parte del guidatore, si tratta infatti di una spia che può prevedere dei danni significativi all’auto. Nel caso in cui si accende fissa o lampeggia è fondamentale sapere che la temperatura del liquido di raffreddamento sta salendo in maniera spropositata e bisogna spegnere immediatamente il mezzo, perché il motore potrebbe surriscaldarsi eccessivamente e subire danneggiamenti gravi.

L’indicatore di temperatura del liquido di raffreddamento che troviamo nel cruscotto dell’auto raggiunge il valore massimo di 130°C, ma in normali condizioni di guida, per essere considerata accettabile, la temperatura dovrebbe oscillare tra gli 80 e i 90°C, non oltre.

Ricorda che la spia si accende, insieme alle altre nel quadro, nel momento in cui giri la chiave e metti in moto il veicolo: dopo qualche istante però dovrebbe spegnersi, sin assenza di problemi o anomalie. Se invece rimane accesa o si illumina all’improvviso durante la guida, allora raccomandiamo di fermare immediatamente il mezzo in condizioni di sicurezza e spegnere il motore all’istante, appena possibile: vuol dire che l’acqua ha raggiunto una temperatura critica e potrebbe essere molto pericoloso per la salute del motore.

Anomalia della temperatura dell’acqua

È chiaro quindi che la spia rossa della temperatura dell’acqua si accende quando c’è un malfunzionamento che potrebbe causare danni anche molto gravi e irreversibili al motore e ad altri elementi meccanici. Il nostro consiglio è quello di fermare l’auto in condizioni di sicurezza, non appena possibile, e rivolgersi immediatamente a un’officina meccanica specializzata, chiamando il soccorso stradale, che vi verrà in aiuto per risolvere il problema.

Perché l’acqua si surriscalda provocando l’accensione della spia?

Uno dei principali motivi per cui la temperatura dell’acqua arriva a livelli insopportabili per il motore e il veicolo stesso è generalmente il malfunzionamento dell’impianto di raffreddamento, che ha proprio il compito di evitare il surriscaldamento del motore e delle parti meccaniche del veicolo.

Se la ventola apposita non funziona correttamente, oppure la valvola termostatica o la guarnizione sono danneggiate, allora il sistema di raffreddamento potrebbe smettere di funzionare a dovere e  provocare un problema molto serio: il surriscaldamento del motore dell’auto, causato dalla mancanza di un flusso d’aria adeguato.

Non è l’unico motivo per cui la temperatura dell’acqua potrebbe salire, provocando l’accensione della spia rossa apposita; un’altra ragione potrebbe essere il livello di liquido di raffreddamento troppo basso all’interno della vaschetta apposita. Se è sotto la soglia di sicurezza, allora la spia si accende immediatamente per avvisarti di spegnere il motore, individuare il problema e provvedere immediatamente all’eventuale rabbocco, evitando la rottura e/ il blocco del motore.

A questo proposito comunque vi consigliamo di provvedere periodicamente al tagliando dell’auto e al controllo di tutti i liquidi da parte di un meccanico specializzato. Attenzione: in caso di emergenza, non mettete mai acqua minerale nel motore, ma eventualmente acqua distillata o demineralizzata, solo per riuscire a recarvi dal meccanico senza danneggiare la vettura.

Ci sono altre situazioni in cui il motore, che raggiunge gli alti regimi, si surriscalda tanto da provocare l’accensione della spia, come le soste prolungate a motore acceso, che causano un forte surriscaldamento.

Spia accesa: che cosa fare

La prima cosa da fare quando si accende la spia della temperatura dell’acqua oppure lampeggia è fermarsi prima possibile, come abbiamo già detto, facendo attenzione di trovarsi in una situazione di sicurezza, senza intralciare gli altri utenti della strada e creare pericoli. Se quando vi fermate notate che dal motore esce vapore o fumo, allora evitate assolutamente di mettere mano e chiamate il soccorso stradale: aprire il cofano potrebbe non essere una buona idea.

Se non vedete fuoriuscite di vapore, recatevi ugualmente in un’officina specializzata, la più vicina, perché potrebbe esserci comunque un guasto all’impianto di raffreddamento dell’auto. Una raccomandazione importante: quando fermate e spegnete l’auto, aspettate almeno 15 minuti prima di aprire il cofano per controllare il livello dell’acqua, altrimenti rischiate di venire ustionati dall’alta temperatura del vapore che fuoriesce; non è tutto, per svitare il tappo, in genere rovente, usate sempre dei guanti per proteggere le mani.

Dove si trova la vaschetta del liquido di raffreddamento? In genere è nel cofano anteriore, vicino al radiatore. Se non siete esperti, non eseguite quest’operazione autonomamente, ma affidate l’intervento a un meccanico professionista.

Consigli utili per evitare surriscaldamenti

Prima di partire per un lungo viaggio, fate controllare al meccanico i livelli dei liquidi e il funzionamento del circuito di raffreddamento. Un consiglio è quello di portare con sé una scorta di liquido refrigerante uguale a quello già utilizzato. Non dimenticate mai di fare la revisione auto, obbligatoria ogni due anni per legge – si rischia una multa salata e il ritiro del libretto di circolazione – e il tagliando annuale.

La spia lampeggia: che cosa significa

La spia, oltre a rimanere accesa fissa, potrebbe anche lampeggiare e indicare comunque un malfunzionamento del sistema di raffreddamento, con il rischio di provocare danni al motore. Spegnete l’auto anche in questo caso e controllate che non esca vapore dal motore, seguendo le raccomandazioni opportune, verificate che non ci siano perdite e che il livello del liquido non sia troppo basso. Tenete la macchina ferma e fatela vedere da un meccanico, non circolate per evitare di causare problemi molto gravi al veicolo.