Sicurezza passiva, che cosa è?

La sicurezza passiva per i passeggeri può salvare la vita

L’argomento della sicurezza passiva è molto ampio e complesso ma non va sottovalutato, in quanto ne va della salute (e della vita) nostra e dei nostri cari, oltre a quella di chi incrociamo per strada. Se tutti rispettassero le semplici norme di sicurezza passiva, il numero degli incidenti sarebbe sicuramente inferiore, così come l’entità e il numero dei feriti.

Come in ogni questione che riguardi la guida o meno, si tratta di un misto di conoscenza, intelligenza, buon senso e volontà. In generale, si definisce sicurezza passiva l’insieme dei comportamenti e delle norme finalizzati a proteggere i passeggeri e minimizzare lesioni o rischi di questi ultimi. Il termine è stato introdotto proprio per specificare le dinamiche collegate alla collisione e per assicurare la protezione di terzi, ovvero degli utenti della strada.

In una vettura, per Legge, devono essere presenti le cinture di sicurezza. Se fino a qualche decennio fa potevamo permetterci di girare senza cintura, ora fortunatamente le cose sono cambiate. Il Governo ha introdotto multe salate per i disertori e anche la possibilità di togliere i punti dalla patente. L’auto si fa intelligente, avvisando con un segnale acustico persistente passeggero e guidatore che non allacciano la cintura di sicurezza alla guida.

Abbiamo poi gli airbag, che si attivano contemporaneamente in vari punti della vettura qualora si faccia un urto violento o un incidente. Anche per quanto riguarda gli airbag, la tecnologia ha fatto passi da gigante, mettendo in campo dispositivi meno ingombranti e molto più sicuri per i passeggeri. Anche l’abitacolo segue la via della sicurezza passiva e le case automobilistiche si sono impegnate sempre di più a realizzare abitacoli resistenti agli urti violenti e alla deformazione, in particolare sulle zone frontali e posteriori, che in genere sono quelle maggiormente interessate dagli impatti gravosi.

Airbag, cinture di sicurezza e abitacolo resistente alla deformazione sono tutte misure di sicurezza passiva che aiutano a limitare i danni e ad assorbire gran parte dell’energia provocata dagli impatti. In ogni vettura che si rispetti, i sistemi di sicurezza passiva sono implementati da quelli di sicurezza attiva, in un ciclo continuo di sinergia.

Attenzione alla sostituzione e alla manutenzione di tutti i presidi di sicurezza passiva. Perché si sia adeguatamente protetti, occorre acquistare e installare pezzi di ricambio originali e che apportino il marchio di certificazione europea, contraddistinto dalla sigla CE, che comprova la loro adesione agli standard di sicurezza e conformità. Ogni tot di tempo e alla revisione, è bene far controllare la vettura e tutti tali dispositivi per assicurarsi che siano perfettamente funzionanti e in ottimo stato, onde implementare il grado di sicurezza in auto.

Immagini: Depositphotos

MOTORI Sicurezza passiva, che cosa è?