Impara a risparmiare carburante, i consigli

Guidare risparmiando carburante e denaro piacerebbe a tutti, ci sono alcuni metodi che possono aiutarci

Si sa che oggi, con i prezzi del carburante che spesso arrivano a cifre molto alte, cerchiamo sempre di risparmiare.

L’auto è diventata ormai indispensabile per la maggior parte delle persone e quindi si cercano delle alternative per riuscire a ridurre il consumo del carburante e quindi spendere meno denaro. Non è impossibile, ci sono alcuni accorgimenti da tenere presente e vediamo quali sono i principali. La prima cosa da fare è mantenere una corretta manutenzione dell’auto.

Cosa significa? Che il motore deve sempre essere in ottime condizioni per poter funzionare in maniera più efficiente e quindi la manutenzione deve essere fatta una volta all’anno o ogni 20.000 km al massimo, scegliendo il giusto olio. Anche gli pneumatici ben gonfi aiutano a risparmiare carburante guidando. Due altri consigli molto utili sono pianificare il percorso da effettuare e ragionare bene gli orari, evitando se possibile quelli di punta. Vediamo nel dettaglio.

Innanzitutto guidare senza meta rischiando di perdersi chiaramente può far consumare un sacco di carburante per niente, per questo è importante pianificare prima il tragitto da effettuare. Per quanto riguarda invece il traffico, che è già fastidioso e irritante di per sé, è anche il modo di consumare carburante più inutilmente, perché l’auto continua a andare senza portarci da nessuna parte, avanzando solo di qualche metro ogni minuto.

Anche l’uso della aria condizionata e i finestrini aperti influiscono sul consumo del carburante, e forse non tutti lo sanno. È vero che quando il caldo in auto è insopportabile questi comportamenti sono abituali, oltre che necessari. Ma ad esempio ogni volta che accendiamo il climatizzatore il motore lavora più intensamente e quindi consuma di più. Ecco perché se si viaggia a basse velocità è meglio aprire i finestrini, che però vanno chiusi quando si superano i 50 – 60 km/h perché l’eccesso di resistenza al vento fa salire invece il consumo del carburante.

Anche il modo di guidare ovviamente influenza parecchio i consumi. Innanzitutto è bene usare sempre la marcia corretta, che non è per forza quella più alta ma quella che richiede la minor pressione sull’acceleratore. Anche viaggiare ad una velocità moderata e costante aiuta a risparmiare carburante, più si tiene infatti un’andatura a velocità sostenuta, più il serbatoio di svuota velocemente.

Evitate anche di caricare la vostra auto in maniera eccessiva, maggiore è il peso del carico, maggiore diventa anche lo sforzo del motore e quindi il consumo di carburante. Un consiglio molto utile è anche smontare le barre portatutto e il portapacchi quando non vengono usati, poiché aggiungono peso, ma anche una maggior resistenza al vento che aumenta i consumi.

Ovviamente prestate sempre attenzione alla stazione di rifornimento e ai prezzi, se per risparmiare qualche centesimo dovete fare km allora evitate, ma se sul percorso trovate dei benzinai a prezzi convenienti, non perdete l’occasione per fare rifornimento. Sfatiamo un mito: viaggiare con l’auto in folle in discesa non vi aiuterà a risparmiare carburante. Oltre a rendere più difficoltoso il controllo del veicolo, le auto moderne potrebbero addirittura consumare di più. Fate attenzione.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Impara a risparmiare carburante, i consigli