Riparare i pneumatici con il Kit

Il kit gonfiaggio pneumatici consente di viaggiare tranquilli e pronti ad affrontare eventuali forature senza dover provvedere alla sostituzione della gomma

Il gonfiaggio pneumatici attraverso il kit di riparazione gomme stà gradualmente sostituendo la presenza del ruotino all’interno del bagagliaio nelle auto di ultima generazione. Grazie a questo kit di gonfiaggio pneumatici infatti è possibile riparare la gomma forata, senza dover necessariamente provvedere alla sua sostituzione. Formato da un piccolo compressore e una bomboletta che contiene all’interno un prodotto vulcanizzante, infatti, il kit offre all’automobilista la tranquillità di poter intervenire in qualsiasi situazione, anche se l’automobile si trova in percorsi non pianeggianti.

Il kit di gonfiaggio pneumatici comprende un compressore alimentato da una batteria a 12V di corrente, quella comunemente erogata anche dall’accendisigari presente all’interno dell’auto. In caso di foratura sarà sufficiente prendere la bomboletta e provvedere alla rimozione del sigillo in alluminio. Collegarla poi all’ugello a vite del compressore che generalmente si presenta di colore rosso o arancione, ed avvitare fino a che possiamo avvertire che il sigillo è stato forato. A questo punto una parte del prodotto contenuto all’interno della bomboletta verrà trasferito nel compressore.

Togliere il tappo alla gomma forata ed applicarci il tubo di gomma del compressore, che andremo poi a collegare alla presa dell’accendisigari. Una volta eseguite queste operazioni accendere il compressore, che andrà ad immettere nello pneumatico una miscela di aria e prodotto vulcanizzante, il quale formerà uno strato interno alla gomma che sigillerà anche il foro. Controllare la pressione della ruota attraverso il barometro in dotazione, proseguendo nel gonfiaggio pneumatici fino a che questa non raggiunge la pressione d’aria ideale di 1,8 – 2,0 bar. A questo punto scollegare il compressore dalla gomma e provvedere a ritapparla.

Attendere almeno quindici minuti per dare modo al prodotto immesso all’interno di espandersi in modo omogeneo e venire assorbito completamente. A questo punto sarà possibile riprendere il viaggio, avendo cura di procedere a velocità moderata. Dopo circa cinque chilometri fermarsi e controllare che la ruota abbia mantenuto la pressione d’aria corretta. Applicare nuovamente il barometro e procedere nuovamente al controllo. Se questo da esito positivo potremmo tranquillamente proseguire il viaggio, senza dimenticare però di portare lo pneumatico dal gommista per la riparazione definitiva e di acquistare una nuova bomboletta per avere di nuovo un kit gonfiaggio pneumatici sicuro ed efficiente.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Riparare i pneumatici con il Kit