Quando fare la revisione della roulotte e cosa viene controllato

Scopri in cosa consiste la revisione della roulotte, quando viene effettuata e quanto costa

Sull’argomento revisione della roulotte al momento c’è un po’ di confusione, perché la normativa è cambiata più volte. La prima cosa da chiarire è che la roulotte viene trattata per quello che è realmente per la legge, quindi un rimorchio leggero dal peso inferiore alle 3,5 tonnellate.

Chiaramente una roulotte revisionata è una sicurezza sia per chi la traina che per chi la segue. A partire dal 21 maggio 2018 con il decreto ministeriale 211 si è tornati a revisionare rimorchi, carrelli e caravan, una decisione presa per aumentare la sicurezza su strada. Tutti i rimorchi devono essere perfettamente efficienti, per garantire la dovuta sicurezza delle persone che viaggiano.

Le regole per la revisione della roulotte

Le regole per i rimorchi sono le stesse delle autovetture:

  • la prima revisione quindi deve essere fatta dopo 4 anni dall’immatricolazione;
  • le successive ogni 2 anni.

La cosa importante da sapere, che forse non piacerà a tutti, è che la revisione deve essere fatta esclusivamente tramite la Motorizzazione, unico ente autorizzato a fare appunto le revisioni dei rimorchi.

La seccatura in questo caso può essere dovuta alla perdita di tempo per recarsi presso la sede provinciale, bisogna prima prendere appuntamento e pagare 45 euro con bollettino postale.

Revisione roulotte: che cosa viene controllato?

Tra i controlli effettuati durante la revisione della roulotte ci sono ad esempio:

  • la verifica dell’indice di carico delle gomme e il loro stato (usura e pressione);
  • il funzionamento delle luci (anabbaglianti, abbaglianti, luci di posizione, di direzione, di arresto e della targa);
  • i freni e gli ammortizzatori;
  • il telaio;
  • la targa ripetitrice omologata;
  • lo stato della carrozzeria, non dovrebbero essere presenti infatti ammaccature gravi, il professionista incaricato controlla anche che non vi siano segni di corrosione nemmeno sui paraurti, sul parabrezza, sugli specchietti retrovisori;
  • lo stato degli assi, delle sospensioni, delle ruote;
  • il riconoscimento della roulotte attraverso il numero di targa e del telaio del veicolo.

Come si deve preparare un rimorchio per la revisione

Prima di effettuare la revisione di un rimorchio come la roulotte, è necessario che il mezzo stesso venga sistemato e preparato da un professionista, soprattutto per quanto riguarda i freni, le gomme, le luci. Tutti i documenti inoltre devono essere in ordine.

Come abbiamo detto in precedenza, a partire dalla nuova normativa del 2018 tutte le revisioni dei rimorchi di massa complessiva non superiore ai 3.500 chilogrammi devono essere effettuate secondo le stesse scadenze previste per autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori, quindi appunto dopo 4 anni dalla prima immatricolazione e in seguito ogni 2 anni.

Le roulotte sono obbligate a sottoporsi alla revisione come tutti i veicoli, perché secondo quanto dice l’art. 79 del Codice della Strada i veicoli a motore e i loro rimorchi devono essere tenuti in condizioni di massima efficienza per circolare su strada in sicurezza. La revisione varia a seconda del peso (sotto le 3,5 tonnellate ogni due anni, al di sopra ogni anno). Come specificato nell’art. 80 del Codice della Strada la revisione deve accertare le massime condizioni di sicurezza, emissioni inquinanti e rumori nella norma. I controlli della revisione in genere durano circa 20 minuti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Quando fare la revisione della roulotte e cosa viene controllato