Quando serve sostituire il parabrezza dell’auto

I costi di sostituzione del parabrezza variano secondo il modello dell’auto e il prezzo applicato sulla manodopera

La sostituzione del parabrezza dell’auto è raccomandata quando il danno al vetro è tale da non rendere praticamente possibile la riparazione. Può capitare di scheggiare il vetro, e in questi casi il consiglio è sempre quello di far valutare l’entità del danno prima possibile. Se la crepa non è molto profonda e quindi non mette a rischio la circolazione in sicurezza per alcuni chilometri, allora è bene rivolgersi subito a una ditta specializzata per richiedere un parere professionale sull’eventuale necessità di riparare o sostituire il vetro.

Ci sono infatti delle scheggiature ‘leggere’, che possono essere riparate in poco tempo e con il minimo dispendio di denaro, e poi altre tipologie di danno, che invece necessitano della completa sostituzione del vetro. Vediamo le differenze.

Quando è possibile riparare il parabrezza dell’auto?

Se il danno è di bassa entità, come abbiamo già detto, allora può essere sufficiente una riparazione. Secondo gli esperti del settore cristalli, la spaccatura, per essere riparabile, dovrebbe rispettare queste condizioni:

  • essere al di fuori della visuale del conducente;
  • trovarsi a non più di 60 mm dal bordo;
  • avere una dimensione inferiore rispetto a quella di una moneta da 2 euro.

Riparazione parabrezza auto: come avviene

Dopo aver esaminato con attenzione l’entità del danno, il professionista è in grado di capire se ha la possibilità di ripararlo senza compromettere la sicurezza in auto, oppure se è necessaria la sostituzione dell’intero parabrezza. Con cosa viene eventualmente riparata la scheggiatura? Si usa una resina per riempire la superficie di vetro danneggiata, indurita con un apparecchio a raggi UV. Infine l’operatore pulisce eventuali residui e procede con la lucidatura, per un risultato ottimale.

I costi della riparazione del parabrezza dell’auto

Per sapere a quanto ammonta la spesa, chiaramente è bene richiedere il preventivo di un professionista. Possiamo dire però che, in linea di massima, si tratta di lavori che (a seconda delle dimensioni e dell’entità del danno) partono da un minimo di 60 euro di spesa, fino ad arrivare anche a 200 euro e più.

Se l’auto è coperta dalla polizza Cristalli, allora l’automobilista non deve pagare di tasca sua l’intervento, il cui costo è coperto dalla compagnia assicuratrice.

Sostituzione del parabrezza: quando è necessaria

Nel caso in cui, secondo il professionista, non è possibile riparare il vetro perché il danno è troppo esteso e/o profondo, allora l’unica soluzione rimane la sostituzione. Lo stesso vale per crepe che non rispettano le condizioni descritte prima, quindi che sono nell’esatta visuale del guidatore o troppo vicine ai bordi del parabrezza.

Il costo in questo caso è ovviamente di gran lunga più alto rispetto alla riparazione, quindi prendete in considerazione sempre la polizza Cristalli.

Quanto costa la sostituzione del vetro?

La spesa da sostenere varia molto in base alla tipologia di auto e altri fatto, quindi si può partire da alcune centinaia di euro (200-300) fino ad arrivare anche a superare i 1.000 euro. Si pagano infatti sia il nuovo pezzo di ricambio sia l’intervento dei tecnici specializzati.

Vetri auto: alcuni consigli utili per evitare problemi

Non è facile dare dei consigli di questo tipo, perché purtroppo l’imprevisto è dietro l’angolo e non sempre è facile evitarlo. L’unico avvertimento che possiamo dare è cercare di fare attenzione durante la guida, soprattutto se si percorrono strade particolarmente dissestate, e con fondo sdrucciolevole. Altro aspetto fondamentale è il mantenimento della giusta distanza di sicurezza dai veicoli che ci precedono, in modo da evitare il lancio di sassolini.

Anche l’auto ferma è a rischio, soprattutto in caso di temporali con grandine. Sarebbe bene riuscire a tenerla sempre al coperto; se non si ha questa possibilità, bisognerebbe usare almeno un telo copri auto.

Parabrezza scheggiato: cosa dice la legge

Visto e considerato che anche una piccola crepa nel vetro può provocare la rottura completa del parabrezza dell’auto, è bene fare attenzione. Inoltre, è opportuno sapere che secondo il Codice della Strada è vietata la circolazione di mezzi col parabrezza rotto o scheggiato. Secondo l’articolo 79 comma 1 infatti ogni veicolo deve sempre essere “in condizioni di massima efficienza”.

Se il danno limita la visuale, si rischia una multa di 71 euro (che aumenta in autostrada, diventando di 106 euro, con anche la decurtazione di 2 punti dalla patente). Attenzione anche alla revisione, che non passa se l’auto ha il vetro rotto.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Quando serve sostituire il parabrezza dell’auto