Polizza Kasko: questa grande sconosciuta

Spesso sentiamo parlare di Polizze "Kasko" e "Mini Kasko", ma sappiamo realmente le differenze? E voi siete protetti da ogni imprevisto?

Pensate che la polizza che avete appena stipulato vi terrà lontano da ogni tipo di imprevisto e danno alla vostra automobile? Purtroppo, in pochi sanno che l’assicurazione obbligatoria per legge, la cosiddetta ”RC Auto” (Responsabilità Civile Automobili), copre soltanto i danni causati a terzi, la cui responsabilità è a voi imputabile.

Facciamo un esempio più semplice. Avete appena acquistato un’automobile sportiva, esagerate troppo nel premere l’acceleratore e, malauguratamente, tamponate l’auto posizionata di fronte a voi. Sia la vostra auto che quella che avete tamponato subiscono un danno più o meno grave. Ecco, l’assicurazione obbligatoria per legge rimborserà i danni subiti dalla vettura del malcapitato, inclusi gli eventuali danni subiti dal conducente e dai suoi trasportati. A voi invece, non sarà riconosciuto alcun risarcimento per i danni della vostra automobile.

Tuttavia, mediante la stipula di una speciale assicurazione, denominata ”Kasko”, spesso molto costosa vista l’ampia copertura dei danni, avreste diritto al risarcimento totale dei danni dell’ auto anche per eventi naturali o eccezionali. Questa polizza facoltativa, è consigliata per autovetture destinate all’utilizzo da parte di neopatentati o con elevato chilometraggio che hanno una probabilità più elevata di essere coinvolti in incidenti.

Questo però non è l’unico tipo di polizza che copre questo tipo di danni. Infatti, esiste un altro tipo di polizza, sempre facoltativa, la”Mini-Kasko”, che copre i danni anche alla propria vettura solo in caso di causato incidente. E’ doveroso aggiungere che in caso di una lettura distratta delle garanzie offerte dalla polizza assicurativa, anche se ”Kasko” o ”Mini-kasko”, si potrebbero riscontrare spesso delle brutte sorprese. 

Consigliabili sono le polizze prive di frachigie, o con una di valore molto basso. Questa indica la parte del danno che resta sempre a carico esclusivo dell’assicurato.

Prima di stipulare una qualsiasi delle polizze assicurative appena indicate qui sopra, c’è da valutare in maniera accurata il fattore rischio/beneficio. Ad esempio, nel caso assicuraste un’automobile usata, con più di 7-8 anni, potreste ricorrere nell’eventualità di pagare il premio di più rispetto a quanto vale la vettura stessa.

Raccomandiamo un’estrema attenzione nel leggere tutte le condizioni della polizza che state stipulando e ,per risparmiare, magari optare di cambiare compagnia di assicurazioni seguendo i nostri consigli. Valutate poi se aggiungere una tra queste polizze facoltative,a quella obbligatoria prevista dalla legge (RC Auto).

Immagini: Depositphotos

MOTORI Polizza Kasko: questa grande sconosciuta