Arriva la gomma ‘antiforatura’ per tutte le auto

La gomma ha superato i test con chiodi e squarci, non lasciando a piedi il guidatore

Fino a poco tempo fa presenti solo nelle auto di un certo livello e costo, ora finalmente grazie alla Bridgestone disponibile sul mercato alla portata di tutti. La gomma antiforatura Driveguard, ha il potere di resistere per un bel po’ di strada consentendo l’arrivo dal gommista senza il rischio di creare danni ulteriori.

Prima un vantaggio del genere si aveva solo montando gomme denominate runflat. Ora con questo pneumatico che si monta su qualsiasi cerchio e su qualsiasi auto, in caso di chiodo o squarcio avrete la possibilità di percorrere almeno 80km, mantenendo una velocità al di sotto degli 80 km/h.

La gomma Driveguard supera di gran lunga il valore delle runflat in prestazioni, perché consente di guidare fino alla destinazione anche se lo squarcio o la bucatura interessano i fianchi della gomma, quindi anche i colpi agli scalini non vi lasceranno più immediatamente a piedi.

Un altro indiscutibile vantaggio di possedere questo pneumatico, è che essendo adesso pronto per poterlo montare su qualsiasi tipo di vettura o cerchio, senza alcun tipo di limitazione tecnica, è facile da cambiare per chiunque come lo era con le vecchie gomme.

Una cosa importante da considerare, è che essendo perfettamente creata allo scopo di permettervi una guida sicura, non vi renderete conto di aver forato nel momento esatto in cui lo avrete fatto, per cui avere un buon sistema di monitoraggio della pressione dei pneumatici è importante, al fine di non superare gli 80km di autonomia.

La curiosità da sapere, è che nonostante la gomma antiforatura sia arrivata sul mercato solo oggi con il pneumatico Driveguard di Bridgestone, l’idea era già venuta molti anni prima. Il problema erano i limiti tecnici e del progresso delle ricerche, fino a che non sono giunti alla soluzione e hanno messo a punto questo sistema.

Il principio sta nella creazione di una nuova mescola costruita in laboratorio attraverso l’utilizzo di molecole di carbonio, cercando di creare un agglomerato che fosse altamente resistente al calore. E’ stata inoltre utilizzata una tela di carcassa fatta in poliestere, e molto resistente alle alte temperature.
Pensate che una gomma forata quando va a terra, durante il rotolamento produce una temperatura interna di oltre 200°.

Il lancio previsto dei nuovi pneumatici sarà per il mese di marzo, e al momento saranno a disposizione solo in caso di cambio gomme. Ancora non è chiaro quando avverrà il montaggio sulle auto nuove. Il costo è abbordabile e alla portata di tutti, in quanto la differenza tra le nuove gomme e quelle adesso in commercio è superiore appena del 15 per cento.
Certo, il costo è comunque superiore, ma quando siamo al volante la sicurezza è un elemento sicuramente indiscutibile.

Immagini: Depositphotos

Auto

MOTORI Arriva la gomma ‘antiforatura’ per tutte le auto