PROMO

Pneumatici 4 stagioni: le caratteristiche che contano davvero

Le gomme all seasons sono un’alternativa validissima alle gomme termiche. Sceglierle, però, richiede un po’ di attenzione

Sugli pneumatici 4 stagioni c’è molta confusione: trattandosi di una via di mezzo tra le gomme estive e quelle invernali, le caratteristiche degli pneumatici all season sono difficili da valutare per l’automobilista comune.

Quello che è certo, però, è che negli ultimi anni la qualità e la tecnologia applicata a questo tipo di gomme è cresciuta notevolmente: una gomma quattro stagioni di oggi, non è minimamente paragonabile a quelle di soli dieci anni fa. È molto meglio. Per valutare bene uno pneumatico quattro stagioni ci sono alcuni punti chiave da considerare, prima dell’acquisto: il disegno del battistrada, la mescola con cui è costruito, le caratteristiche della spalla.

Pneumatici 4 stagioni: il disegno del battistrada

Rispetto ad una gomma estiva, una quattro stagioni deve essere molto più efficiente nel far defluire l’acqua. Altrimenti l’effetto aquaplaning è assicurato e possiamo dire addio alla sicurezza. Tuttavia, una quattro stagioni deve essere efficiente anche in estate e per questo non deve avere troppe lamelle nel disegno del battistrada, che deve anche essere al contempo abbastanza rigido. In linea di massima uno pneumatico quattro stagioni di alta qualità deve avere evidenti scanalature e tasselli non pieni, ma neanche con troppe lamelle. Ricordiamo infatti che le lamelle sono proprio quelle che intrappolano la neve, ma che su strade asciutte e calde causano una prematura usura della gomma.

Pneumatici 4 stagioni: la mescola

Ancor più delle lamelle, a fare la differenza per la durata di uno pneumatico è la mescola. Ma è sempre la mescola a fare la differenza anche quando scendono le temperature. La classica mescola per pneumatici estivi, infatti, con il freddo si indurisce e perde elasticità (avete presente quella sensazione di guidare sul vetro?). Uno pneumatico 4 stagioni può essere di due tipi: con mescola invernale e disegno estivo (o quasi), o con mescola estiva e disegno invernale (o quasi). Molti test dimostrano che gli spazi di frenata, in condizioni invernali, sono nettamente minori con le quattro stagioni con mescola invernale rispetto alle quattro stagioni con mescola estiva. Per la vostra sicurezza, scegliere uno pneumatico all season con mescola invernale.

Pneumatici 4 stagioni: la spalla

La geometria della spalla, nelle gomme quattro stagioni, fa invece la differenza in quanto a resistenza al rotolamento. Se la spalla tiene bene in tutte le condizioni, allora tutto il battistrada appoggerà sull’asfalto in maniera corretta. Il rotolamento sarà uniforme, la marcia sicura e lo pneumatico si consumerà in maniera corretta e senza causare un eccessivo aumento dei consumi di carburante.

Pneumatici 4 stagioni: cosa scegliere?

Come già detto, le gomme all season sono un compromesso. Ma un compromesso che può convenire a molti e, per questo, molto spesso sono una buona scelta. A meno che non abbiate esigenze specifiche e non dobbiate affrontare spesso strade particolarmente difficili in inverno a causa di neve, ghiaccio e fango in grandi quantità (condizioni con le quali la scelta giusta è montare un treno di invernali), il consiglio è di cercare una all seasons “buona per tutto”: frenata, tenuta di strada, prestazioni e consumi. Dei buoni pneumatici 4 stagioni sono, ad esempio, le Continental AllSeasonContact: si tratta di gomme quattro stagioni che offrono il perfetto equilibrio tra maneggevolezza e frenata sulla neve, sul bagnato e sull’asciutto, senza perdere in resa chilometrica e resistenza al rotolamento.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Pneumatici 4 stagioni: le caratteristiche che contano davvero