Olio motore: dove smaltirlo e i pericoli per l’ambiente

L'olio motore esausto se disperso nell'ambiente è un pericoloso rifiuto tossico che minaccia la propria salute e quella degli altri.

Sostituire a intervalli regolari l’olio motore dell’auto è importante e aiuta a ridurre l’usura del motore e i consumi. Una volta eseguito il tagliando alla propria auto abbiamo il problema dello smaltimento dell’olio esausto che non deve essere per alcun motivo disperso nell’ambiente. Se il tagliando dell’auto la effettua il meccanico lo smaltimento dell’olio non è un problema, in quanto è lo stesso professionista che si occuperà dell’operazione. Se invece scegliamo di effettuare il tagliando in fai da te lo smaltimento può arrecarci qualche grattacapo di troppo.

Pericolo per l’ambiente

L’olio esausto che si tratti di un lubrificante di tipo minerale o sintetico è un pericoloso rifiutoinquinante; è molto importante seguire una corretta procedura di smaltimento e raccolta che può dare modo agli oli esausti di essere rigenerati e di essere reimmessi in commercio con caratteristiche pari al nuovo. Se il lubrificante esausto non viene smaltito in modo corretto o viene impiegato in maniera impropria può portare a grosse conseguenze per l’ambiente.

Disperso nel terreno

Se versato nel terreno può formare una pellicola che assume la funzione di barriera e impedisce all’acqua di raggiungere le radici capillari delle piante, impedendo l’assunzione delle sostanze nutritive, con tutte le conseguenze del caso. Se raggiunge la falda freatica può spostarsi di pari passo andando a raggiungere nel tempo pozzi di acqua potabile anche molto distanti, causandogravi danni alla salute di ogni cittadino.

Disperso in acqua

Se versato e disperso in acqua il lubrificante crea una patina impermeabile che impedisce alla flora e alla fauna di respirare e di ricevere luce. Per rendersi conto di quanto è pericoloso disperdere l’olio motore, basti pensare che pochi litri di olio esausto, normalmente quelli necessari ad effettuare un corretto tagliando, riescono a contaminare una superficie equivalente di un campo da calcio.

Bruciare olio esausto

Il lubrificante esausto non deve essere per alcuna ragione bruciato impropriamente, infatti immette in atmosfera sostanze tossiche e inquinanti che andremo successivamente a respirare e che provocano malattie e intossicazioni.

Come e dove smaltirlo

Lo smaltimento dell’olio esausto è un’operazione del tutto gratuita e può essere effettuata in idonei centri per lo smaltimento che ne prevedono il ritiro, come ad esempio le isole ecologiche, le discariche o i punti di raccolta differenziata. Alcuni meccanici e benzinai ritirano l’olio esausto dei propri clienti a titolo di cortesia, anche se non potrebbero farlo è senza dubbio la soluzione migliore rispetto a quella di disperderlo nell’ambiente e mettere a rischio la propria salute e quella degli altri. Ricordiamo infine che quasi la totalità dell’olio esausto è reimmesso incommercio con pari caratteristiche del nuovo; il riciclaggio è un’operazione molto importante.

MOTORI Olio motore: dove smaltirlo e i pericoli per l’ambiente