Chi è il ministro dei trasporti italiano e quali sono le sue competenze

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del Governo si occupa di tutto quel che riguarda strade e trasporti

Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, che viene indicato anche semplicemente con la sigla MIT, è il dicastero del Governo della Repubblica Italiana che svolge tutte le funzioni riguardanti le reti infrastrutturali nazionali (quindi strade, autostrade, ferrovie, aeroporti e porti), i mezzi di trasporto e tutti i trasporti terrestri, marittimi e aeronautici. Esprime il piano generale dei trasporti e della logistica, i piani di settore per i trasporti e i piani urbani di mobilità.

Chi è il ministro dei trasporti italiano

L’attuale ministro delle infrastrutture e dei trasporti è Enrico Giovannini, in carica dal 13 febbraio 2021 nel Governo Draghi. È un economista, statistico e accademico italiano.

Ministro Enrico Giovannini

Enrico Giovannini, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del Governo Draghi

A cosa serve il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Vediamo quali sono i compiti che svolge il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in Italia:

  • gestisce tutta la situazione riguardante le infrastrutture e i lavori pubblici di competenza dello Stato, chiaramente restano fisse quelle che sono invece le competenze delle Regioni e delle Province autonome, delle reti di comunicazione stradali, autostradali, ferroviarie, lacuali, aeree e aeroportuali, marittime e portuali, attraverso le Capitanerie di Porto;
  • si occupa anche dell’edilizia residenziale, pubblica e privata;
  • sovraindente alla pianificazione degli appalti pubblici di competenza statale del Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture. Anche in questo caso, ferme restando quelle che sono le competenze delle Regioni e dell’Autorità nazionale anticorruzione (ANAC);
  • ha competenze anche in ambito di vie stradali previste dal Codice della Strada, in ambito marittimo e della navigazione, compresa la marina mercantile, e per la navigazione aerea, entrambe regolate dal codice della navigazione.

Quali sono stati gli ultimi ministri dei trasporti

Vediamo qui di seguito l’elenco degli ultimi ministri dei trasporti della Repubblica Italiana:

  • Pietro Lunardi, Forza Italia, Governo Berlusconi II e III, dall’11 giugno 2001 al 17 maggio 2006;
  • Antonio Di Pietro, Italia dei Valori, Governo Prodi II, dal 17 maggio 2006 all’8 maggio 2008 (ministro infrastrutture);
  • Altero Matteoli, Il Popolo delle Libertà, Governo Berlusconi IV, dall’8 maggio 2008 al 16 novembre 2011;
  • Corrado Passera, Indipendente, Governo Monti, dal 16 novembre al 28 aprile 2013;
  • Maurizio Lupi, Il Popolo della Lobertà Nuovo Centrodestra, Governo Letta poi Renzi, dal 28 aprile 2013 al 20 marzo 2015;
  • Graziano Delrio, Partito Democratico, Governo Renzi poi Gentiloni, dal 2 aprile 2015 al 1° giugno 2018;
  • Danilo Toninelli, Movimento Cinque Stelle, Governo Conte I, dal 1° giugno 2018 al 5 settembre 2019;
  • Paola De Micheli, Partito Democratico, Governo Conte II, dal 5 settembre 2019 al 13 febbraio 2021;
  • Enrico Giovannini, Indipendente, Governo Draghi, da 13 febbraio 2021 attualmente in carica.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Chi è il ministro dei trasporti italiano e quali sono le sue competen...