Il metodo fai da te per rimuovere i bolli dalla carrozzeria

Kit tirabolli completo per riparare le ammaccature sulla carrozzeria dell'auto

La sensazione di trovare l’auto ammaccata dopo una grandinata o dopo averla lasciata in un parcheggio è veramente sgradevole: quel senso di impotenza di fronte ad eventi esterni sui quali non si ha il minimo controllo, come un evento atmosferico o un automobilista distratto che ha urtato la fiancata della nostra auto. La prima cosa che ci si chiede è quanto costa riparare un bollo sulla carrozzeria e se ne vale la pena.

La buona notizia è che oggi è possibile rimuovere le ammaccature in mezz’ora a meno di 50 € grazie al kit fai da te che può essere acquistato facilmente su Amazon e che può essere utilizzato più volte. In molti casi può permetterci di intervenire autonomamente senza dover andare in carrozzeria. In ogni caso, prima di utilizzarlo, consigliamo sempre di verificare se nell’assicurazione è compresa la copertura per eventi atmosferici come la grandine in modo da poter prendere la decisione migliore.

Il kit di riparazione bolli e ammaccature

Il kit che proponiamo è quello di Manelord con il tirabolli a ventosa, uno dei più venduti su Amazon. Il kit comprende un estrattore di ammaccature Gold Lifter, una pistola di colla a caldo con 10 stick di colla gialli e neri, 5 leve, 16 linguette, 2 pale piccole di plastica. La varietà di linguette e il nuovo sollevatore permettono di riparare ammaccature di diverse forme e dimensioni.

Il metodo fai da te per tirare i bolli sulla carrozzeria

Se la nostra assicurazione non copre il danno, vogliamo risparmiare qualcosa senza andare in carrozzeria e ci sentiamo abbastanza sicuri delle nostre capacità, la soluzione migliore è il metodo fai da te per rimuovere le ammaccature. Di solito il processo dura mezz’ora ed è semplicissimo. Questo metodo è in grado di sollevare la parte della carrozzeria bollata, ma in caso di graffi e danni alla vernice, l’intervento del carrozziere potrebbe essere la soluzione migliore.

Pulire l’area danneggiata della carrozzeria

Per prima cosa, è necessario pulire bene e asciugare l’area interessata dall’ammaccatura. In questo modo, è possibile togliere ogni tipo di residuo per valutare meglio l’entità del danno e per lavorare su una superficie più consona. Per farlo, sono sufficienti acqua e uno straccio. Volendo, è possibile utilizzare anche un detergente per la pulizia dell’auto.

Applicare la guarnizione con la colla

A questo punto, prendiamo la pistola per la colla liquida e carichiamola con gli stick presenti nel kit. Lasciamo preriscaldare per 5 minuti e nel frattempo scegliamo la guarnizione che si adatta meglio alla forma e alle dimensioni del danno. Siamo pronti per sparare la colla estrusa sulla guarnizione e applicare quest’ultima sulla superficie da riparare. Premiamo leggermente e aspettiamo dai 3 ai 5 minuti fino a quando la colla non si raffredda e aderisce bene.

Tirare il bollo con l’estrattore di ammaccature

Una volta applicata la guarnizione, passiamo al momento più importante: la rimozione dell’ammaccatura. Attacchiamo alla guarnizione il sollevatore di ammaccature che troviamo nella confezione. I piedini di plastica ci permettono di fare pressione sulla carrozzeria dell’auto senza danneggiarla. Regoliamo la vite per adattarla alla profondità dell’ammaccatura e attiviamo lo strumento premendo le leve metalliche.

Risciacquare la carrozzeria

Andiamo avanti fino a quando non vediamo che l’ammaccatura è riparata. A questo punto stacchiamo il tirabolli e rimuoviamo la guarnizione aiutandoci con acqua, detergente per auto e con le spatole presenti nel kit. Per rimuovere completamente la colla, consigliamo la stessa procedura con la quale rimuoviamo la resina dalla carrozzeria e applicare un prodotto specifico come un lucidante al silicone oppure la benzina. L’importante è rimuovere bene i residui in modo da non lasciare aloni sulla carrozzeria e non usare prodotti troppo aggressivi come l’alcool.

Verificare ed eventualmente ripetere

Al termine del procedimento, osserviamo la superficie da diverse angolazioni in modo da essere sicuri che le ammaccature siano state rimosse completamente. Per quelle più profonde o più ampie, può essere necessario ripetere il processo più volte, ma con un po’ di pazienza i bolli vanno via e l’auto torna bella come era prima della grandinata o della distrazione sconsiderata di chi ha urtato la fiancata.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Il metodo fai da te per rimuovere i bolli dalla carrozzeria