Ti sei scordato di rinnovare la patente? Rischi di perderla

Avete dimenticato il rinnovo della patente? Potreste rischiare di perderla e di dover rifare l'esame

Avete dimenticato di rinnovare la patente? Il rischio non è solo quello di prendere una multa perché vi siete messi comunque alla guida. Anche se per un po’ avete preferito muovervi a piedi, potreste rischiare di perdere la patente e dover ripetere l’esame di idoneità per rientrarne in possesso. Così si è pronunciato il Consiglio di Stato con il parere 596 del 2 marzo scorso, respingendo il ricorso di un automobilista. L’uomo, che non aveva rinnovato la patente dopo la scadenza, dovrà ora sostenere di nuovo l’esame per tornare a guidare.

In realtà, in questo caso specifico, il provvedimento della motorizzazione civile oggetto del ricorso non è stato motivato soltanto dal mancato rinnovo. Oltre al lungo periodo di tempo trascorso tra la scadenza della patente e la richiesta di rinnovo, sono state prese in considerazione una serie di violazioni commesse dell’automobilista. La necessità di adottare un provvedimento di revisione della patente, in base all’articolo 128 del Codice della Strada, è infatti una misura seria, che viene presa in circostanze particolari.

Nel caso su cui si è espresso il Consiglio di Stato, all’uomo era stata sospesa la patente per guida in stato di ebbrezza più volte, tra il 1999 e il 2007. Nel respingere il ricorso dell’automobilista contro il provvedimento della motorizzazione, i giudici hanno chiarito che la revisione della patente è funzionale alla prevenzione degli incidenti e alla tutela della circolazione stradale. Non si tratterebbe tanto di una sanzione, quindi, quanto piuttosto di una misura di prevenzione cautelativa. Secondo la legge, è a discrezione dell’amministrazione richiedere la revisione della patente ogni volta che le circostanze facciano dubitare dell’idoneità alla guida dell’automobilista.

In ogni caso, è buona norma non dimenticarsi di rinnovare la patente alla scadenza. Ricordate che la patenti A e B sono valide per 10 anni fino al cinquantesimo anno di età, poi i tempi si accorciano a 5 anni (dai 50 ai 70 anni), a 3 anni (dai 70 agli 80 anni) e a 2 anni per gli over 80. Ormai le possibilità per fare il rinnovo sono molteplici: le visite vengono infatti effettuate all’ACI e presso le scuole guida, ma anche presso le ASL, gli studi medici autorizzati dalla motorizzazione e le ferrovie. Chi si mette alla guida con la patente scaduta rischia una multa da 159 a 639 euro, oltre al ritiro della patente stessa. Se sono passati più di 3 anni dalla scadenza, invece, la patente non sarà più rinnovabile e andranno di nuovo sostenuti gli esami di teoria e pratica.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Ti sei scordato di rinnovare la patente? Rischi di perderla